Duro attacco del Codacons alle compagnie telefoniche che, in queste ore, stanno inviando sms ai propri clienti per informarli di aver regalato traffico internet gratuito dal 24 al 25 dicembre, accogliendo l’appello del Ministro per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione Paola Pisano.

Si tratta di una finta generosità, un regalo di facciata che serve agli operatori telefonici a farsi pubblicità – afferma il presidente Carlo RienziI giga da utilizzare per il traffico internet non hanno infatti alcun costo per le compagnie telefoniche e non incidono minimamente sui loro bilanci, a differenza dei 350 milioni di euro che le società devono ancora restituire agli utenti per l’illegale pratica delle bollette a 28 giorni”.

Ricordiamo infatti che l’obbligo imposto da Agcom, Tar e Consiglio di Stato in capo agli operatori telefonici di rimborsare in modo automatico 12 milioni di utenti per le fatturazioni a 28 giorni è rimasto ancora oggi inattuato, e se davvero le compagnie vogliono fare un regalo agli italiani farebbero bene a rispettare i loro diritti e restituite il maltolto” conclude Rienzi.

– Chiara Di Miele –

Un commento

  1. Massimo Lorenzi says:

    D’accordissimo con la tesi sostenuta da Rienzi. Alla data odierna le compagnie telefoniche non hanno ancora ottemperato all’obbligo di risarcimento agli utenti afferente i “28 giorni” contrattuali. Ma cosa che sorprende negativamente e’ che la politica e gli enti preposti a rendere sostanzialmente esecutiva una sentenza della magistratura, ignavamente non agiscono dinanzi a questo ennesimo atto di protervia compiuto dalle societa’ di telefonia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*