Nella domenica che segna la ripartenza dopo lo stop imposto dall’emergenza Coronavirus, il Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro, S.E. Mons. Antonio De Luca incontra i giovani. Questa mattina il presule ha fatto visita alla parrocchia “Sacro Cuore Eucaristico” di Montesano Scalo celebrando la Santa Messa, nella solennità dell’Ascensione del Signore, insieme al parroco don Donato Ciro Varuzza.

Una ripartenza significativa che riparte dai suoi giovani, garanzia del futuro, in un momento storico particolare legato alla Fase 2.
Presenti alla messa i giovani della parrocchia ed in particolare l’oratorio, diversi fedeli ed il coro che dopo due mesi ha potuto prendere parte nuovamente alle funzioni liturgiche.

Nel corso della sua omelia, Padre Antonio ha sottolineato che esistono “paradisi effimeri fatti di potere che creano dipendenze come droga e gioco d’azzardo. Attenti ragazzi, creano dipendenze e scavano dentro la vostra anima. La vera meta è il Cielo, dove tutti ci rivedremo. Non dimentichiamo il Paradiso e non lasciamoci suggestionare da false chimere“.

Nel giorno della 54esima Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, il Vescovo ha poi fatto riferimento alle fake news.

Qualcuno fa opinioni con le menzogne – le sue parole – creando smarrimento etico nelle comunicazioni, xenofobia e razzismo. Una cattiveria che pretende di costruire verità solo per un momento di attenzione. La Comunicazione deve essere vera e utile“.

Il Vescovo ha poi invitato i giovani a fare riferimento alla storia dei tre setacci di Socrate che in conclusione evidenzia che “se ciò che vuoi raccontare non è vero, né buono, né utile, allora preferisco non saperlo e ti consiglio di dimenticarlo“.

A conclusione della Santa Messa, celebrata rispettando in pieno le norme imposte per limitare il contagio da Covid-19, il Vescovo ha benedetto l’assemblea e salutato la comunità.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*