Nuovo avvio della richiesta di supporto economico attraverso i buoni spesa nel Comune di Castellabate. L’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco facente funzioni Luisa Maiuri, ha riattivato, infatti, la distribuzione dei ticket al fine di assegnare un beneficio occasionale ai nuclei familiari in situazione di indisponibilità economica.

Stavolta si presterà una particolare attenzione alle attività commerciali che hanno dovuto subire la sospensione nel periodo di dicembre e metà gennaio, per effetto delle ordinanze sindacali emanate per il contenimento del contagio da Covid-19 sul territorio. Il bando è aperto a tutti con un diritto di precedenza riservato a quei nuclei, non seguiti dai servizi sociali, che non siano già risultati assegnatari nelle misure precedenti a causa, ad esempio, di mancata partecipazione o di errori nella compilazione della domanda. Si tratta di buoni utilizzabili esclusivamente per il soddisfacimento dei bisogni primari, stanziati ai sensi del Decreto Legge 154 del 23 novembre 2020. Può fare richiesta per accedere alla misura un componente per nucleo familiare, che abbia come requisito quello di essere residente nel Comune di Castellabate e, in caso di cittadinanza straniera, in possesso di un titolo di soggiorno in corso di validità. L’importo del buono spesa varierà in base alla numerosità del nucleo familiare da 100 euro per un unico componente e a salire, fino ad un massimo di 300 euro per 5 o più componenti. Per fare richiesta dei buoni spesa bisognerà compilare l’autocertificazione in ogni sua parte, utilizzando il modello predisposto dall’ente e disponibile sul  sito istituzionale www.comune.castellabate.sa.it o ritirabile presso l’Ufficio Politiche Sociali del Comune di Castellabate in via Roma a Santa Maria di Castellabate.

La domanda, corredata di documento di riconoscimento in corso di validità, dovrà essere presentata entro e non oltre le ore 12.00 del 19 febbraio tramite PEC all’indirizzo comune.castellabate@pec.it oppure e-mail all’indirizzo buonicovid@comune.castellabate.sa.it, a mano presso l’Ufficio Politiche Sociali, previo appuntamento al numero 0974960147, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12. Ai fini della formulazione di una graduatoria, gli elementi acquisiti verranno utilizzati per valutare l’ammissione al buono spesa, seguendo precisi criteri legati allo stato di fragilità, di occupazione, reddituale, patrimoniale, abitativo e familiare. L’ammissione al beneficio comporta l’erogazione dei buoni spesa in formato digitale attraverso un PIN che verrà inviato tramite SMS sul numero di telefono del beneficiario che, abbinato alla Tessera Sanitaria, costituisce lo strumento di identificazione per gli acquisti presso gli esercizi convenzionati.

“Intendiamo, anche stavolta, dare una risposta tangibile e tendere una mano alle famiglie e a quei lavoratori e titolari di partita IVA costretti alla chiusura nel periodo di fermo delle attività. Il virus sta incidendo negativamente sull’economia locale e non solo, dobbiamo quindi essere sempre pronti ad attivare tutti gli strumenti di sostegno messi a disposizione per i cittadini” dichiara l’assessore alle Politiche Sociali, Elisabetta Martuscelli.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.