Un fine settimana dal sapore amaro quello appena trascorso per gli abitanti della frazione Galaino di Marsico Nuovo.

Un loro concittadino, di 25 anni, si è allontanato da casa sabato mettendo in allarme familiari e conoscenti. Il ragazzo, che lavorava in un bar di Villa d’Agri, ha inviato un messaggio ai genitori annunciando l’intenzione di togliersi la vita. Subito sono stati allarmati i Carabinieri di Marsico Nuovo e sono partite le ricerche. Anche i volontari della Protezione Civile “Gruppo Lucano” sono partiti alla ricerca del ragazzo, ma il loro intervento è durato poco. Subito è arrivata la notizia del ritrovamento.

A scoprire il corpo esanime il padre e il fratellino del venticinquenne insieme agli inquirenti. Il ragazzo si era rifugiato in un vecchio casolare di proprietà della famiglia, sulla strada che collega Marsico Nuovo e Paterno, e lì ha deciso di togliersi la vita impiccandosi.

Colpo durissimo per la famiglia, reso ancora più pesante dal fatto che il nonno paterno è morto esattamente nello stesso luogo e seguendo la stessa dinamica. Il 25enne non ha mai conosciuto il nonno, ma ha scelto di togliersi la vita proprio come aveva fatto lui e proprio nello stesso posto.

Non sono chiare le cause che hanno portato il ragazzo a compiere questo gesto estremo, infatti gli inquirenti stanno ancora indagando. Al momento si ipotizza che all’origine della sua sofferenza possano esserci ragioni sentimentali. Si pensa che la fine della sua storia d’amore e l’abbandono da parte dell’ex fidanzata lo abbiano spinto a mettere fine alla sua vita.

La contrada in cui abitava adesso è scossa e tutti dicono di non essersi accorti del grande malessere provato dal giovane. Domani mattina alle 11.00 i funerali per dargli l’estremo saluto.

– Monica Lopardo –


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*