Domani, martedì 12 aprile, anche a Salerno sarà celebrato il 170° Anniversario della Fondazione della Polizia di Stato. La cerimonia, che avrà luogo alle ore 10.30 presso il Salone degli Stemmi del Palazzo Arcivescovile in via Roberto il Guiscardo, alla presenza del Prefetto, delle autorità militari, civili e religiose, prevede la lettura dei messaggi del Presidente della Repubblica, del Presidente del Consiglio dei Ministri, del Ministro dell’Interno e del Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza. Dopo i messaggi iniziali prenderà la parola il Questore di Salerno, Maurizio Ficarra, che terrà il saluto di rito. Nella fase successiva si procederà alla consegna delle onorificenze agli appartenenti alla Polizia di Stato che si sono particolarmente distinti in attività di servizio. L’evento sarà anche l’occasione per fare il punto sull’attività istituzionale della Polizia di Stato in provincia di Salerno.

La data è una ricorrenza speciale: rimanda alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della legge n. 121 del 1981, recante il “Nuovo Ordinamento dell’Amministrazione della Pubblica Sicurezza”. E’ con tale legge cha la Polizia di Stato ha assunto l’attuale veste di “corpo civile militarmente organizzato”, per garantire la tutela dello Stato e dei suoi cittadini, prevenire e contrastare tutte le espressioni della criminalità e le turbative all’ordine ed alla sicurezza pubblica. Quest’anno il Presidente della Repubblica ha concesso la medaglia d’oro al merito civile alla bandiera della Polizia di Stato per le attività svolte durante la pandemia: “Alle donne e agli uomini della Polizia di Stato che con eccezionale valore e senso del dovere hanno profuso ogni energia nel garantire, anche in occasione dell’emergenza pandemica da Covid-19, la tutela della salute di tutti i cittadini.” Un’eccezionale banco di prova che ha evidenziato lo spirito di servizio che caratterizza l’attività di ciascun poliziotto.

Durante questi 170 anni la Polizia ha mutato pelle, passando da una struttura militare ad una civile ad ordinamento speciale, restando sempre però al passo con i tempi. Ciò che non è mai cambiata è l’identità che la caratterizza. Donne e uomini che con passione e impegno operano al servizio del cittadino e che, nel tempo, sono sempre stati presenti per assistere chi ha più bisogno, nelle tante situazioni di difficoltà vissute dal nostro Paese. Un servizio fatto di assidua presenza tra la gente, che caratterizza l’#essercisempre per garantire la sicurezza delle comunità delle quali la Polizia di Stato è parte integrante. 170 anni segnati dallo spirito di sacrificio di chi ci ha preceduto mettendo la propria vita al servizio degli altri. Per lasciare un segno tangibile dell’importante traguardo raggiunto, il Ministero dello Sviluppo Economico ha emesso un francobollo celebrativo, mentre l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato ha realizzato una moneta corrente dal valore di 2 euro che raccontano l’impegno profuso da poliziotte e poliziotti a salvaguardia dei valori della legalità e della sicurezza. Il primo esemplare della moneta è stato consegnato dal Capo della Polizia – Direttore generale della Pubblica Sicurezza Prefetto Lamberto Giannini al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.