167° Anniversario della Polizia di Stato. Encomi per agenti della Polstrada e del COA di Sala Consilina





































Questa mattina, presso il Salone degli Stemmi del Palazzo Arcivescovile di Salerno, alla presenza delle autorità civili, militari e religiose, si è svolta la cerimonia del 167° Anniversario della Fondazione della Polizia di Stato. L’evento è stato preceduto da un momento di raccoglimento davanti alla lapide dei caduti della Polizia di Stato, nell’atrio del Palazzo di Governo, con la deposizione di una corona di alloro da parte del Questore della Provincia di Salerno Maurizio Ficarra.

Per dare risalto alla ricorrenza, al Palazzo Arcivescovile è stato previsto uno schieramento di autovetture, moto ed altri mezzi delle Specialità della Polizia di Stato, nonché l’allestimento di un gazebo a cura del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica, munito di attrezzature utilizzate per i rilievi sulla scena del crimine.

Parola di Lode concessa dal Capo della Polizia all’Assistente Capo Massimo Genovese, all’Assistente Capo Coordinatore Giovanni Bruno e all’Assistente Capo Ivan Lombardi del Centro Operativo Autostradale di Sala Consilina, diretto dal Vice Questore, dottor Francesco Minniti. I tre poliziotti eseguirono, nei pressi dello svincolo autostradale di Padula, un arresto per rapina ai danni di un magistrato. L’arrestato aveva precedenti per stupefacenti, estorsione e rapina.








Encomio, tra gli altri, per il Sovrintendente Capo Giovanni Campitelli e l’Assistente Capo Coordinatore Gioacchino Iuglio,  per un intervento di soccorso, a Sala Consilina, di un nucleo familiare con due minori, a bordo di un’auto che stava per essere avvolta dalle fiamme.

Durante la cerimonia, come di consueto, sono stati letti messaggi del Presidente della Repubblica, del Ministro dell’Interno e del Capo della Polizia e Direttore Generale della Pubblica Sicurezza.

Dopo i messaggi e la proiezione del filmato istituzionale realizzato per l’occasione, il Questore Maurizio Ficarra ha tenuto il discorso di rito, nel quale ha rimarcato “il costante impegno delle donne e degli uomini della Polizia di Stato che quotidianamente svolgono il proprio lavoro a servizio dei cittadini e delle istituzioni democratiche in una provincia vastissima e caratterizzata da molteplici realtà territoriali“.

Il Questore ha, inoltre, sottolineato “l’importanza dell’azione sinergica tra le Forze dell’Ordine e di queste ultime con le Istituzioni, al fine di rafforzare il sistema della sicurezza partecipata, in cui risulta fondamentale il coinvolgimento dei cittadini al fine della realizzazione di elevati standard di sicurezza, non soltanto nella percezione della cittadinanza, ma in base a specifici dati statistici reali“. Infine, il Questore ha poi ricordato i caduti e le vittime del dovere che, con sacrificio e dedizione, hanno tramandato ai propri cari ed ai giovani poliziotti i valori di attaccamento ai doveri di servizio, peculiari di un’istituzione di antiche tradizioni come la Polizia di Stato.

Infine sono stati diffusi i dati di rilievo relativi all’attività istituzionale espletata dalla Polizia di Stato nell’ambito della Provincia di Salerno, a testimonianza dell’impegno degli uomini e delle donne in divisa, in un anno passato al servizio della collettività. La rassegna si è conclusa con l’esecuzione del Canto degli Italiani.

– Paola Federico –







































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*