Domani e sabato 16 febbraio, in occasione della ricorrenza del Beato Angelico, patrono degli artisti, aprono le porte, gratuitamente, gli oltre mille Musei “ecclesiastici” d’Italia. Musei Diocesani, di cattedrali, chiese, confraternite disseminati lungo l’intera Penisola, saranno al centro di visite guidate e per l’occasione, il Museo Diocesano “San Pietro” di Teggiano, aprirà le porte gratuitamente nei due giorni, esponendo in anteprima alcune opere d’arte di recente acquisite al patrimonio museale.

Il museo teggianese, aderente all’AMEI, Associazione Musei Ecclesiastici Italiani, per l’occasione ha previsto l’esposizione di due tele del Settecento, restaurate di recente ed entrate a far parte della collezione museale, di cui una attribuita al famoso pittore lucano, Nicola Peccheneda.

Si tratta di un frammento di tela che raffigura la Vergine “annunciata”, che accompagna un altro dipinto di San Francesco e santi francescani. Le due tele, che presto saranno esposte nella quadreria del Museo, in progettazione facevano parte di una collezione in deposito, proveniente dai vari paesi della diocesi e sono state recuperate con fondi della Regione Campania, all’interno del bando Musei e Biblioteche.

La visita al Museo sarà anche l’occasione per ammirare un prezioso presepe del Settecento in stile napoletano, che da poco tempo è stato allestito in alcune teche, nella cappella di San Paolo, dell’ex chiesa petriana, ora museo. Il Museo Diocesano di Teggiano, nei due giorni della Giornata Nazionale, sarà aperto, come sempre, dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle ore 15:00 alle 18:00. Per saperne di più sulla giornata dei Musei Ecclesiastici si può visitare il sito www.amei.biz

– redazione –

 


 

Commenti chiusi