Viadotti e strade che necessitano di interventi.La Provincia di Salerno dà il via ad un piano dei lavori Tra le priorità tre viadotti a Montesano sulla Marcellana, Palinuro e Castellabate

































La manutenzione delle strade di competenza della Provincia di Salerno continua ad essere una sentita problematica per l’Ente di Palazzo Sant’Agostino, soprattutto dopo i numerosi tagli da parte del governo centrale e le sempre più sporadiche opportunità di effettuare dei lavori capillari e continui su tutta la rete viaria dell’esteso territorio provinciale.

Come si legge sul quotidiano “La Città di Salerno” è stata convocata e si è tenuta nelle ultime ore una riunione con l’Arechi Multiservice, la società della Provincia addetta alla manutenzione, che ha inserito tra le priorità dell’Ente i lavori che riguardano circa 800 viadotti, ponti e cavalcavia da Scafati fino a Sapri. Sarà effettuata quindi una verifica strutturale per capire quali saranno i lavori da eseguire con maggiore rapidità.

Il Dirigente del Settore Viabilità, Domenico Ranesi, annuncia che il viadotto che si trova all’entrata di Castellabate e che è caratterizzato da una trave danneggiata è stato già monitorato nel mese di giugno e che si è certificato che il passaggio del traffico sarà possibile, con delle limitazioni, per due anni.






Tra le priorità vi sono anche un viadotto a Montesano sulla Marcellana, uno sulla Mingardina a Palinuro. Mentre domani verrà riaperta l’ex S.S.19 ter a Caggiano lungo la quale è stato ristrutturato il viadotto Cangito.

La Provincia, inoltre, in questo periodo ha utilizzato gli operai idraulico forestali delle Comunità Montane per la pulizia cunette e delle strade, permettendo così una diminuzione delle frane del 30%, ma anche degli incidenti sulle strade provinciali. Inoltre è stato realizzato il catasto delle strade per conoscere in tempo reale i problemi delle arterie di competenza della Provincia e programmare gli interventi. 

– Chiara Di Miele –





























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*