Il Valdiano perde lo scontro diretto con il Nola ed esce dalla griglia play off Il segretario Di Gruccio:"Arbitro da censurare"





























Il Valdiano perde lo scontro diretto a Nola ed esce fuori dalla zona play off, ma sono stati violenti gli strali dei dirigenti del club caro a patron Carmine Cardinale nei confronti del direttore di gara Marra di Agropoli, il quale si sarebbe reso, secondo il sodalizio azulgrana, responsabile di decisioni molto discutibili che alla fine hanno inciso sull’esito finale della sfida.

Una gara che si è decisa soltanto negli ultimi otto minuti con la squadra di Criscuolo che ha giocato per più di un’ora con l’uomo in meno per l’espulsione rimediata da Abate, a metà della prima frazione, decisione anche questa apparsa molto discutibile che ha fatto andare su tutte le furie la panchina del Valdiano, ma nonostante l’uomo in meno la formazione valdianese ha retto bene. Robertiello, neutralizzando un penalty, ad inizio ripresa ha tenuto a galla i suoi, ma poi all’82° è arrivata la svolta che ha fatto pendere la bilancia a favore dei bianconeri vesuviani che proprio al 90° hanno trovato anche il raddoppio, invece il Valdiano dal canto suo ha finito per chiudere addirittura in nove per l’espulsione di Magliocca, anche questa molto contestata dai valdianesi.

A parlare è il segretario Carmine Di Gruccio:“In dieci anni con questa squadra non ho mai visto una direzione così penalizzante per la nostra squadra”.






Abate e Magliocca dovranno saltare la prossima sfida con la Palmese come pure Comegna che ha rimediato il quinto giallo stagionale, per cui Criscuolo sarà costretto a fare i conti con una rosa davvero ridotta e le scelte saranno condizionate da tre defezioni, due nel reparto arretrato. La gara con la Palmese, considerato che in calendario è previsto un turno infrasettimanale il prossimo 21 marzo, quando si dovrà affrontare l’Audax Cervianra, prima della sosta, è anticipata a sabato 17.

– Gerardo Lobosco –

























Un commento

  1. Sono un appassionato sportivo dei campionati dalla prima categoria, purtroppo la domenica capita che le designazioni arbitrali, non hanno ne capo e ne coda, 15 giorni fa è capitato vedere un incontro di prima categoria a casalbuono tra il sassano e una squadra cilentana, non si può designare un arbitro della sezione di sala consilina, dove sala dista da sassano pochissimi km, il fatto più eclatante succede nel campionato di eccelenza, dove ogni domenica si deve assistere ad arbitraggi che purtroppo abbastanza scandalosi verso una compagine del Vallo, vedi un certo arbitro di salerno ST………….raccomandato non so da chi per arbitrare(purtroppo arbitra in Eccelenza, vedi altri arbitraggi della Sezione di Sapri che hanno fatto scandali per il Valdiano (la società spende e fa sacrifici) , vedi l’arbitraggio di ieri Sezione di Agropoli (già precedentemente incontrato) a Nola, da incorniciare, dove un capitano che non può dire la sua, già ammonito è cacciato fuori per proteste, (gli stessi arbitri negli arbitri negli spogliatoi, l’unico raccomandano di non parlare, l’unico che può dialogare con l’arbitro e il capitano, la designazione di ieri andava evitata, era uno scontro al vertice e andava arbitrato da un arbitro fuori regione, vedi picciola – agropoli non di peso arbitro di Arezzo, vedi C.Amalfi- Sorrento arbitro di Roma 1 partite che non avevano alcun risentimento, non ce lo con gli arbitri ma purtroppo per che designa gli arbitraggi settimanali, buon lavoro.

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*