Università Salerno: “Terra dei fuochi”, Caldoro commissiona in UE studio su strategie di smaltimento corretto dei rifiuti



















Il governatore Stefano Caldoro ha chiesto collaborazione all’Università di Salerno per individuare il miglior sistema da adottare in Campania per la gestione e lo smaltimento dei rifiuti nella maniera più corretta e sicura per i cittadini e la salute pubblica. La richiesta è avvenuta ai margini del confronto “L’Europa discute della Terra dei Fuochi”, svoltosi presso il parlamento europeo di Strasburgo. Presenti, tra gli altri, l’eurodeputato Enzo Rivellini, il direttore generale del settore ambiente dell’UE Karl Falkenberg, il sindaco di Strasburgo Roland Ries, il rettore dell’Università di Salerno Aurelio Tommasetti e, in teleconferenza, il governatore della Regione Campania Stefano Caldoro. La collaborazione verterà sulla realizzazione di uno studio tecnico su almeno dieci città al mondo per verificare come smaltiscono i rifiuti e quali incidenze hanno i loro sistemi su ambiente e salute. Dallo studio potrà emergere la scelta sul sistema migliore da adottare anche in Campania per gestire e smaltire i rifiuti nella maniera più corretta e sicura per i cittadini e la salute pubblica.

“Le esperienze di successo in Italia ed in Europa nella gestione sostenibile dei rifiuti – ha dichiarato il Rettore dell’ateneo salernitano Aurelio Tommasetti, nel corso del suo intervento in UE – mettono in evidenza che la strada maestra è quella di inserire il rifiuto nel ciclo industriale del riuso, sia come materiale sia come risorsa energetica”. “Ormai è chiaro – ha sottolineato il Magnifico – che il rifiuto deve essere gestito come una risorsa.

– redazione –







 























Comments are closed.