Tumori femminili e genetica al centro dell’incontro promosso dalla Provincia di Salerno























convegno medicoL’Amministrazione Provinciale sostiene i percorsi di cura personalizzati dei team che assistono con amore, passione e competenza i malati oncologici.

Nel Salone Bottiglieri di Palazzo Sant’Agostino, si è tenuto un importante convegno organizzato dalla Provincia in collaborazione con il Centro AMES e il dottore Di Muro che, per la prima volta, ha messo insieme medici specialisti, esperti del settore e pazienti in un talk show di estrema valenza divulgativa, che ha sfatato i falsi miti e le paure indotte dal caso di Angelina Jolie in merito al test genetico dei geni BRCA1 e BRCA2, le cui mutazioni sono induttrici di genesi cancerogena.

Ai saluti istituzionali di Mariarosaria Vitiello, consigliere politico del Presidente Giuseppe Canfora per le Politiche Culturali, Educative e Scolastiche, e del dottore Giuseppe Pistolese, Presidente provinciale LILT, è seguita l’introduzione del dottore Antonio Santoriello, Responsabile del Servizio di Senologia presso la Casa di cura “Luigi Cobellis” e della dottoressa Clementina Savastano, direttrice di Oncologia presso l’Ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno.







Alla presenza straordinaria del Professore Antonio Giordano, Direttore Sbarro for Cancer Research and Molecular Medicine, Temple University di Philadelphia, in collegamento via Skype, si è dato il via al talk show a cui hanno preso parte Maria Teresa Vietri, dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” che ha parlato di “Tumori ereditari della mammella e dell’ovaio” e il dottore Gaetano Pellegrino, Radiologo.

Il dottore Antonio Spadino, chirurgo presso Brest unit “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno ha invece parlato di “Nuove acquisizioni nella tecnica chirurgica per il carcinoma mammario”, mentre la dottoressa Anna Maria Cascone, anatomo patologa, ha parlato delle “Recenti acquisizioni nel settore” e la dottoressa Francesca Fiore, Dirigente Psicologa e Psiconcologa presso l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, è intervenuta sul tema “Comunicare e conoscere”.

Conclusioni affidate alla dottoressa Sabina D’Amato, Dirigente Psicologo AOU presso  il “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” e all’avvocato Claudia Scognamiglio.

L’incontro, è stato un momento di importante sensibilizzazione che mira a sostenere i malati oncologici.

– Claudia Monaco –

convegno medico2 convegno medico1

 

















Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*