Truffa del pacco a Monte San Giacomo. Coppia di anziani derubata di circa 1500 euro



































Gli anziani del Vallo di Diano continuano ad essere preda di spregiudicati truffatori che, approfittando della buona fede di molti, riescono a mettere a segno l’ormai famigerata “truffa del pacco“.

Questa volta ad essere vittima una coppia di anziani di Monte San Giacomo a cui nella giornata di ieri sono stati sottratti circa 1500 euro in contanti. La tattica è sempre la stessa: una persona telefona a casa spacciandosi per il nipote di chi ha preso di mira e annunciando l’imminente arrivo di un fantomatico corriere che dovrà consegnare un pacco a suo nome. Di qui la richiesta di pagare al suo posto e ritirare il pacco, con la promessa di restituire il denaro versato non appena sarà di ritorno a casa.

Così è accaduto anche ai due sventurati anziani sangiacomesi, che dopo la telefonata, dunque, hanno aperto la porta di casa ad un complice del finto nipote e gli hanno consegnato circa 1500 euro in cambio, naturalmente, di un pacco senza alcun valore. Soltanto quando il truffatore si è allontanato con il maltolto, i due si sono accorti di essere stati raggirati e di aver consegnato il proprio denaro nelle mani sbagliate.







I familiari hanno così sporto denuncia raccontando quanto accaduto. Sulla vicenda indagano i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina.

Diversi, sempre nella giornata di ieri, sono stati i tentativi di truffa attraverso la telefonata del finto nipote in cerca di aiuto anche a Sassano. In un caso specifico, un’anziana del posto ha risposto alla chiamata ma, grazie alla presenza in casa del vero nipote, ha compreso subito le intenzioni della persona all’altro capo del telefono e ha così riattaccato senza dare fede alle frottole raccontante nel tentativo di raggirarla. Anche di questa vicenda i familiari della donna hanno provveduto ad informare i militari dell’Arma.

Il consiglio è sempre quello di non credere assolutamente in telefonate di questo genere e soprattutto di non consegnare denaro e oggetti preziosi a persone sconosciute che si presentano all’uscio di casa, tantomeno di farli entrare quando si è da soli e incapaci di potersi difendere. Inoltre è utile segnalare subito ai Carabinieri i tentativi di truffa di cui si è stati protagonisti.

– Chiara Di Miele –



































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*