Troupe di “Striscia la Notizia” aggredita a Palermo. Tra gli inviati il giornalista cilentano Rubano



















 

Brutto episodio a Palermo, ieri pomeriggio, per gli inviati di “Striscia la Notizia”.

Vittorio Brumotti e la sua troupe, tra cui il giornalista Vincenzo Rubano, originario di Marina di Camerota, sono stati aggrediti con dei sassi e anche con un colpo di arma da fuoco che ha perforato la portiera dell’auto durante un’inchiesta sulla droga. La troupe si trovava nel quartiere Zen 2 per un servizio sulla gestione dello spaccio di stupefacenti, quando, usciti dall’auto, sono stati aggrediti.






Gli inviati, notato il pericolo, sono rientrati nell’auto blindata ma il tetto è stato sfondato da un pesante blocco di cemento lanciato da una casa e la portiera è stata colpita con un’arma da fuoco. Il peggio è stato scongiurato grazie all’intervento delle Forze dell’Ordine.

Il servizio avrebbe previsto il clichè tradizionale di Brumotti che, con un megafono, avrebbe dovuto invitare gli spacciatori a smettere. Prima, però, ha iniziato a chiedere ai residenti se conoscessero o meno alcuni pusher degenerando, così, nell’aggressione.

Vivi per miracolo! Stiamo bene ma è stato uno dei giorni più brutti della mia vita. Andiamo avanti” ha commentato il giornalista cilentano Vincenzo Rubano su Facebook.

Sull’episodio indagano i Carabinieri che, attraverso le telecamere della troupe Mediaset, potranno risalire ai responsabili.

Il servizio andrà in onda su “Striscia la Notizia” la prossima settimana.

– Claudia Monaco –























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*