Trasferimento del Genio Civile. Il gruppo “Padula Bene Comune” insorge: “Amministrazione strafottente”





























L’opposizione consiliare “Padula Bene Comune” composta dai consiglieri Di Bianco, Bove Ferrigno, Alliegro e Fortunati attacca l’Amministrazione guidata dal sindaco Paolo Imparato in merito alla questione del trasferimento della sede distaccata del Genio Civile.

Il Comune di Sala Consilina avrebbe infatti deciso di mettere a disposizione, in comodato d’uso, alcuni locali della struttura dell’ex Tribunale.

La vicenda, qualche mese fa, era stata sollevata proprio dal gruppo consiliare di minoranza che, attraverso un’interrogazione consiliare aveva chiesto delucidazioni al primo cittadino Imparato ed oggi è tornata in carica  attraverso un manifesto pubblico.








“Non solo strafottenza – esordisce il manifesto di denuncia – non solo dimenticanza ma anche menzogna. Gli uffici del Genio Civile ci sono stati scippati  e trasferiti in altro Comune”.

“Le cause – continua – sono le  dimenticanze di questa Amministrazione, nemica della Città che dovrebbe governare, le immancabili bugie di chi mente a se stesso e agli altri, le pigrizie amministrative e la non volontà di agire e la non capacità di trovare soluzioni ai problemi”.

“Il rossore della vergogna – conclude il gruppo consiliare – accompagna giorno dopo giorno il declino di questa splendida Città, che ora si avvia verso livello di marginalità e irrilevanza”.

– Claudia Monaco –


  • Articolo correlato:

4/03/2018 – Trasferimento del Genio Civile a Sala Consilina. “Padula Bene Comune” presenta un’interrogazione





























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*