Tragedia dei sub a Palinuro. Chiesti quattro rinvii a giudizio



















Si è conclusa con quattro richieste di rinvio a giudizio l’indagine della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vallo della Lucania per la morte di quattro dei nove sub che il 30 giugno del 2012 parteciparono all’immersione nella Grotta degli Occhi a Palinuro.

Gli imputati sono: Mauro Navarra, titolare del diving center Pesciolino sub di Palinuro; Stefano D’Avec e Marco Sebastiani, entrambi dirigenti e istruttori della Big Blue School di Roma, dove i sub avevano preso il brevetto un mese prima. L’accusa per loro è di omicidio colposo. Tra gli imputati c’è anche l’istruttrice Annalisa Lupini, moglie di D’Avec, che non partecipò all’immersione ma che è ritenuta responsabile dalla Procura perché da istruttrice e quindi da esperta, non ha impedito il “fatto”. L’udienza preliminare è fissata per il prossimo primo ottobre.

– redazione –







 

























Comments are closed.