Tragico incidente quello verificatosi poco prima dell’alba a Sassano.

Erano circa le 4.30 quando Carmen Elena Pavel, una 27enne rumena che si stava recando a lavoro in bicicletta, è stata investita in via Diaz da un’auto, una Honda Civic, alla cui guida vi era S.E., un uomo del posto di 35 anni. Il corpo della sventurata, dopo l’arrivo del magistrato, è stato portato via a disposizione degli inquirenti.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia Municipale, i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina e quelli della locale Stazione per effettuare i rilievi del caso.

Carmen Elena Pavel

La donna, che lavorava a Sassano da circa dieci anni ed era benvoluta da tutti, lascia il marito e un figlio piccolo.

Tanto dolore in via Diaz, sul luogo del drammatico accaduto, dove erano presenti, oltre ai familiari e agli amici della 27enne, anche il sindaco di Sassano Tommaso Pellegrino e il parroco don Otello Russo.

I militari della Compagnia di Sala Consilina hanno arrestato il 35enne per omicidio colposo commesso sotto effetto di stupefacenti ed alcool. Sottoposto ad accertamenti biologici, l’uomo ha evidenziato un tasso alcolemico pari a 1,6 grammi per litro ed è risultato positivo all’uso di cocaina e cannabinoidi.

Al momento l’arrestato si trova presso la caserma di contrada Pozzillo, in attesa di essere tradotto in regime di arresti domiciliari. La patente di guida è stata ritirata.

– Chiara Di Miele –


 


28 Commenti

  1. Purtroppo leggo solo Demagogia e sterili polemiche…una vita è stata spezzata, una famiglia è stata smembrata e un uomo,che a causa di scelte sbagliate, ha distrutto la sua vita è quella di altre persone! Non siamo nè giudici e nè giuria…non dimenticatelo

    • Pasquale says:

      Ha distrutto la sua vita ??????
      Nooo lui è vivo !!!
      Ha distrutto quella degli altri.
      io la mattina mi devo alzare per andare al lavoro, per portare il pane a casa, non vado in giro alle 4 del mattino a drogarmi o ubriacarmi.
      Facciamola finita.

  2. Vincenza says:

    Condoglianze di cuore a tutta la famiglia

  3. massimo lorenzi says:

    Non oso nemmeno lontanamente immaginare i

    commenti, le reazioni indignate, i “titoloni”

    strombazzati a quattro colonne, e, magari, qualche

    disamina sociologica, se, al contrario la vittima fosse

    stata di estrazione autoctona e il guidatore-assassino

    di origine rumena. Apriti cielo!!!

    Della serie: SBATTI IL MOSTRO IN PRIMA PAGINA

  4. stramagico tuppi says:

    Auguri mamma Carmen……

  5. angelo F. says:

    E una strage quotidiana. …….. e nessuno fa niente!!!

    noi sappiamo chi beve e chi si droga ma siamo tutti uomini d’onore. ………. nessuno denuncia!!!

  6. Povera ragazza. RIP

  7. Peter Lucian says:

    Che devo dire un pezzo di merda ha strongato la vita a una giovane e lasati gli figli orfani.

  8. RIP CARMEN

  9. Vincenzo says:

    Ho letto alcuni commenti, secondo me non ci siamo. Qua c’è un problema grave: si chiama alcool e droga. Purtroppo questo problema sta prendendo sempre più piede.
    Purtroppo mancano i controlli nei locali e nessuno ferma il flusso di droga che arriva nel Vallo.
    Adesso siamo tutti bravi a parlare ma qualcuno che conosce questo ragazzo lo ha mai aiutato? Perchè se questo si droga e beve significa che ha un problema.
    C’è qualcuno che ha detto a sto ragazzo “non fare stronzate”? Quando tornerà a casa c’è qualcuno che lo aiuterà veramente? La società è colpevole ma la società siamo tutti noi.
    Quando vediamo che qualcuno, anche solo leggermente brillo, si mette alla guida dell’auto, lo dobbiamo fermare.
    Purtroppo queste tragedie stanno aumentando. Ho 48 anni e vi assicuro che diversi anni fa non era così, di queste notizie ne sentivamo una ogni tanto invece ora quasi ogni mese sentiamo di incidenti causati dall’alcool o da droghe. Adesso un ragazzo alla guida dell’auto si sente chissà chi, figuriamoci se è ubriaco.
    Fermiamo questa strage.

  10. 2 domande.
    La prima:
    Cosa sarebbe successo a Sassano se la notizia era “Rumeno investe ed uccide donna sassanese?” Secondo me l’avrebbero fucilato. Invece da qualche parte ho letto che qualcuno prova pena per questo ragazzo. Ma quale pena. A me uno che si mette ubriaco alla guida dell’auto e uno che si fa di cocaina a me non fa proprio pena….anzi…..

    La seconda:
    La faccio ai carabinieri, al magistrato, al giudice, insomma allo STATO.
    Tra quando verrà ridata la patente a questa persona?
    Volete essere più severi con chi si ubriaca?

    MIMMO

  11. Non serve prendersela con le forze dell’ordine, che molte volte son costretti a svolgere il servizio anche dopo l’orario previsto a costo zero ma per il loro orgoglio.
    Bisogna invece esaminare e chiederci perché succedono questi incidenti, causati da ragazzi ubriachi e allo stesso tempo drogati. La cosa migliore ? è controllare i locali , non credo che vendano solo alcol ….. .

  12. Stefania says:

    La colpa non è solo di questo ragazzo ma è anche della società. Ma vi rendete conto che questo si è messo in macchina con un tasso alcolemico elevato?
    Leggete qua
    http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_normativa_1861_ulterioriallegati_ulterioreallegato_0_alleg.pdf

    da 1.6 a 3.0
    Sensazioni più frequenti: Stordimento, Aggressività, Stato depressivo, Apatia, Letargia.
    Effetti progressivi e abilità compromesse:
    Compromissione grave dello stato psicofisico.
    Comportamenti aggressivi e violenti.
    Difficoltà marcata a stare in piedi o camminare.
    Stato di inerzia generale.
    Ipotermia.
    Vomito

    Non scherziamo proprio. Non è bastata la strage dello scorso anno per far capire qualcosa? Ragazzi che vi ubriacate e poi addirittura vi mettete alla guida siete solo dei poveri sciocchi. Volete ubriacarvi? Ma almeno non mettetevi alla guida.

  13. Condoglianze alla povera famiglia della Donna. ..un unico appunto senza polemica. ..arrabbiatevi con i magistrati e con i politici nazionali e locali. …non con i carabinieri o la polizia. .

    • Che cosa??? Ma non fanno niente! e meno male che non siamo in zone dove c’è camorra,pizzo ecc.ecc.
      Sanno fare solo i buffoni con poveri cristi che vanno a lavorare multando qualcuno che va a 70 km/h. In quel momento te li voglio far vedere, sembrano il padre eterno.
      E poi? E poi succede che ogni mese , ogni settimana, sentiamo di incidenti a volte anche mortali dovuti ad alcool e droga. E dove sono i carabinieri quando si devono fermare i delinquenti, gli ubriachi o drogati?

      • Guglielmo says:

        Punto primo: andare a 70km/h, anche se autorizzati, con il manto stradale che ci ritroviamo è da incoscienti; figuriamoci andare a quella velocità in un centro urbano;
        Punto secondo: mi indica quale percorso ha come limite 70km/h?
        Punto terzo: mi saprebbe indicare quale, secondo Lei, dovrebbe essere l’operato dei Carabinieri? Dovrebbero forse educare i giovani a non bere o drogarsi? Dovrebbero forse far da balia ai giovani (e meno giovani) e controllarli davanti ai banconi del bar o dentro le loro case e calcolare il loro tasso alcolemico continuamente e seguirli anche in bagno quando vanno a sniffare la coca?

        Oppure il problema è la quasi completa assenza dello Stato, specialmente nel sociale, inadeguate politiche (soprattutto giovanili) che colmino i bisogni dei cittadini?

      • Guglielmo sei un carabiniere tu? Come mai ti brucia la coda?
        Ti spiego mio caro Guglielmo
        Il limite sulle strade è di 50 km/h ma NESSUNO rispetta questo limite. NEMMENO I CARABINIERI!
        Però i carabinieri hanno il “potere” di fare le multe a chi non rispettare questo limite…ok e va bene..anche se un giorno vorrei leggere una notizia di un carabinieri o poliziotto fermato e multato, in modo da far capire che la legge è VERAMENTE uguale per tutti.

        Però in giro ci sono pochi controlli dei carabinieri per quanto riguarda l’alcol e la droga. Fanno (fate) molti controlli sulle strade ma davanti ai locali?Davanti ai “certi” bar? Come mai lì no?

        Il carabinieri è pagato dallo stato (tutti noi) per far rispettare le leggi…ma non sempre viene fatto…non si può paragonare un “eccesso di velocità 70 km/h” con queste tragedie…eppure sembra che per loro è più importante una cosa banale e che di certo non porta tragedie invece del guidare ubriaco.

        Evidentemente almeno i carabinieri che abbiamo nel Vallo di Diano fanno più controlli per vedere se l’assicurazione è scaduta, se hai la patente dietro oppure a casa oppure se superi di 20 km/h il limite e fanno in modo che in pochi mesi succedano diverse tragedie.
        Sono tutti colpevoli quando accadono certe cose e le forze dell’ordine non devono tirarsi indietro, la colpa è pure loro.

        Che lo stato è assente lo sappiamo, non se ne frega proprio.

      • Guglielmo says:

        No, non sono un Carabiniere ma un semplice cittadino che non crede che il male della società è rappresentato dai Carabinieri, cosa che ho colto nel messaggio a cui ho risposto.
        Per quanto riguarda i controlli non sono concorde con Lei. I controlli ci sono e a quanto mi risulta anche i provvedimenti. Che poi questi controlli non bastano, come in realtà è, non è di certo colpa loro. Se la media di alcolizzati, drogati, delinquenti in generale è alta non la si può di certo imputare a loro piuttosto ai numerosi problemi, frustrazioni che vessano i cittadini, e alle leggi che ci ritroviamo. Mi spiego meglio: se ritirano una patente per guida pericolosa o in stato di ebrezza o arrestano un delinquente e la LEGGE consente a chi infrange le regole di guidare di nuovo in breve tempo o concede la libertà in maniera “facile”, la colpa non è di chi ferma ma di chi legifera. Quindi i controlli non bastano ma servono le leggi che puniscano determinati comportamenti. Quindi non basta il solo lavoro dei Carabinieri.

        Infine Lei afferma di essere a conoscenza che i Carabinieri guidano a velocità folli (70 km/h in centro abitato è da folli) e non ha mai denunciato nulla alla Polizia o agli stessi, sappia che Lei è complice di quel comportamento. Rientra tra i doveri di un cittadino.
        Un po’ come avrebbe dovuto fare chi era a conoscenza dei problemi di etilismo degli ultimi tre incidenti stradali mortali in quella cittadina; Leggi permettendo.

        Mi rendo conto che non è il luogo per tenere questo tipo di conversazioni e chiedo scusa a tutti.

        RIP e condoglianze alla famiglia e agli amici.

  14. Ma quest””uomo” (anche se per me uno che va girando strafatto per me non è un UOMO) la pagherà?? Fino ad ora a “pagare” è stata solo una giovane donna, morta senza avere nessuna colpa.
    Dove sta la giustizia italiana?????
    Si può MORIRE per colpa di uno che girava ubriaco e fatto di coca???
    Lo stato, i carabinieri, i vigili urbani, il sindaco non si sentono anche loro colpevoli?
    Michela

    • ahahha i carabinieri ahahaha..quelli so buoni solo a fermare la gente che va a 70 km/h per “eccesso di velocità”.

      Negli ultimi due anni ci sono stati diversi morti per colpa di gente che non doveva nemmneno guidare. e i carabinieri dove stavano???

      I carabinieri sanno tutto di tutti eppure qualcosa non funziona.

      Quanti morti ancora sulle strade? Mi appello proprio ai carabinieri. Volete incominciare a fare sul serio? Volete lavorare bene, si o no? NON è possibile che FATE I POSTI DI BLOCCO PER FERMARE SOLO CHI VA A 40 O 70 KM/H
      Fanno storie e i gradassi con chi ha dimenticato la patente a casa e permettono tutto questo.
      I vigili?? Lasciamo stare, non ne parliamo proprio.
      Luigi

  15. E vergognoso!!!!
    Controlli
    Controlli ed ancora controlli….

    Posti di blocco a tutte le ore e sopratutto a sorpresa, prima o poi le patenti marcie verranno bloccate

  16. In quale locale notturno era stato l’investitore? Chi controlla e con quale frequenza questo tipo di locali pubblici? Perchè non n viene riportato il nome e cognome dell’investitore, come la vittima, visto che NON è un minorenne? La Polizia Municipale di Sassano presta servizio anche alle 4,30 di mattino, visto che è stata citata nel servizio giornalistico? Se è vero ciò significa che hanno la qualifica di agenti di pubblica sicurezza, sono armati di pistola, manette e sfollagente e possono e devono fare controlli anche nei locali pubblici, insieme ai Carabinieri. Se NON è vero , evitiamo di citare a sproposito l’intervento della Polizia Municipale, quando TUTTI sanno che nelle ore notturne, in TUTTO il Vallo di Diano sono in servizio SOLO i Carabinieri!!!

    • Chiara Di Miele says:

      La Polizia Municipale era presente questa mattina, quando i rilievi venivano ancora effettuati. Non è stata affatto citata a sproposito.

  17. Questa e gente che non va arrestata ,ma decapitata nella pubblica piazza

  18. E’ eeeeeeee una vergogna totale!!!!!!!!!!!!! Apparte la patente, chi gli passa la droga e chi lo fa bere fino a quell ora?????? Mandiamolo in Afghanistan in mezzo al deserto ad imparare a vivere a questo Coglione!!!!! E a tutti quelli come lui!

  19. Fenomeno questo dell’alcolismo molto sottovalutato,dalle famiglie dalla scuola,e da tutti gli organi preposti.Sarebbe ora di mettere in campo risorse e mezzi adeguati a fronteggiare questa patologia sociale che miete vittime con una frequenza impressionante e non più tollerabile.

  20. Non ho capito ubriaco e drogato invece di sbatterlo a vita in carcere va agli arresti domiciliari e assurdo poi dicono che ci sono vendette dei familiari e il fatto guarda caso e successo di nuovo a Sassano i vigili e i carabinieri invece di fermare donne alla guida per mettersi in mostra perché non fanno dei controlli nei locali che sono aperti fino al mattino e togliere la patente a vita . non e giusto togliere la vita a dei giovani che non hanno nessuna colpa ho di trovarsi davanti al bar ho come e il caso della donna rumena che andava al lavori Sindaco Pellegrino cerca di fare i fatti e aiutare i familiari delle vittime della strada grazie michele

  21. In attesa di essere portato agli arresti domiciliari?

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*