Teggiano: il 26 maggio presentazione del progetto “Tanagro Opportunità Giovane” dedicato agli under 35





















 

Si terrà sabato 26 maggio, alle ore 11.00, presso il Complesso Monumentale SS Pietà di Teggiano, la presentazione del progetto “Tanagro Opportunità Giovane”, finanziato dalla Regione Campania nell’ambito del programma Benessere Giovani – Organizziamoci.

Il progetto, a titolarità del Comune di Auletta e in partenariato con il Comune di Teggiano, vede il coinvolgimento di diversi partner: Associazione Giovanile Lo Stare Insieme, Associazione di Promozione Sociale Avalon, il Consorzio Imprese Diano, la Demo Active di De Paola Massimiliano, la Fondazione MIdA e la QS & Partners di V. Quagliano & C. SNC.







L’iniziativa progettuale si inserisce nell’intento programmatico delle Amministrazioni di Auletta e di Teggiano di proseguire nell’opera di recupero e valorizzazione ambientale, turistica e culturale delle aree interne del Tanagro e del Vallo di Diano affidandosi anche alla creatività dei giovani coinvolti nella creazione di servizi e prodotti innovativi per il contesto territoriale. Creare, pertanto, un “ponte” a sostegno della cooperazione tra le due aree territoriali attraverso l’allestimento di laboratori in grado di coinvolgere i giovani under 35 nella vita economica, sociale e politica dei comprensori e di sostenere il loro inserimento lavorativo in aziende profit e no profit.

Il progetto Tanagro Opportunità Giovane è rivolto alla fascia giovanile under 35 e prevede l’organizzazione di spazi e attività laboratoriali riconducibili alle seguenti tipologie: laboratori di sostegno e accompagnamento alla creazione d’impresa e al lavoro autonomo, laboratori educativi e culturali, laboratori esperienziali.

L’iniziativa congiunta, definita dai sindaci Pietro Pessolano e Michele Di Candia, vuole dare ai giovani del Vallo di Diano e del Tanagro un orientamento innovativo per conseguire risultati concreti in materia di cooperazione tra Istituzioni locali su tematiche inerenti alle politiche giovanili, sociali, del lavoro e dello spopolamento delle aree interne.

– Paola Federico –



















Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*