Teatro in Sala. Gli studenti del “Cicerone” discutono di criminalità con il cantautore Nando Misuraca "I ragazzi hanno bisogno di persone che con il loro comportamento hanno lasciato un messaggio importante"





























Si è tenuto questa mattina, presso il Teatro Comunale “Mario Scarpetta” di Sala Consilina, un nuovo appuntamento di “Teatro in Sala”, durante il quale gli studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore “M.T.Cicerone” hanno incontrato il cantautore Nando Misuraca.

Nando Misuraca nel suo nuovo singolo “Mehari verde” racconta la storia del giornalista de “Il Mattino” Giancarlo Siani ucciso a 26 anni dalla camorra nel 1985. Insieme al cantautore, per discutere di civiltà e lotta alla criminalità, erano presenti anche l’attrice Barbara Mercurio e lo scrittore Paolo Miggiano: quest’ultimo ha parlato dei risvolti e delle indagini di Siani e della storia molto simile di Annalisa Durante, una ragazza innocente uccisa a Forcella in un agguato mafioso.

I saluti iniziali sono stati affidati all’assessore alla Cultura Gelsomina Lombardi e alla professoressa Violetta Marrone. L’evento è stato moderato dal giornalista Pietro Cusati.





Parliamo degli inconsapevoli eroi – ha dichiarato Paolo Miggianoquelle persone che loro malgrado diventano tali perché svolgono con passione e determinazione il loro lavoro. Fare bene il proprio lavoro in questo Paese trasforma le persone normali in eroi. Il messaggio che vorremmo lanciare è quello di fare tutti bene il nostro mestiere così la camorra deve puntare più bersagli per uccidere”.

I ragazzi hanno bisogno di esempi perché la nostra società gli fornisce quelli di plastica e non in carne ed ossa – ha sottolineato Misuraca – abbiamo lavorato sulla passione di Giancarlo Siani, il ragazzo di 26 anni che sognava di fare il giornalista. I ragazzi hanno bisogno di affezionarsi a personaggi che cercavano attraverso l’uso della passione di arrivare al proprio sogno”. 

– Annamaria Lotierzo- 

 

 

























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*