Sorpresi mentre violentano un immigrato nel Centro di Permanenza per il Rimpatrio a Potenza. 3 arresti



























Gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato in flagranza di reato presso il Centro di Permanenza per il Rimpatrio di Palazzo San Gervasio a Potenza, tre stranieri, in attesa di espulsione, ospiti della struttura.

I tre, un marocchino 32enne, un libico 23enne ed un tunisino 36enne, pregiudicati, sono accusati di rissa aggravata e violenza sessuale di gruppo ai danni di un altro cittadino straniero.

Il personale di Polizia, richiamato dalle urla provenienti da uno dei moduli abitativi, è prontamente intervenuto per sedare quella che in un primo momento sembrava essere solo una rissa tra immigrati, ma ha constatato invece che era in corso anche una violenza sessuale di gruppo ai danni di un altro immigrato.







Il malcapitato è stato trovato riverso a terra in posizione supina, privo di pantaloni e di indumenti intimi, mentre veniva schiaffeggiato ripetutamente da uno degli aggressori ed un altro gli teneva le gambe sollevate.

Tempestivamente soccorso, è stato trasportato presso l’ospedale San Carlo di Potenza dove è ricoverato per le lesioni riportate durante l’aggressione.

I tre arrestati sono stati trasportati presso il Carcere di Potenza su disposizione del Pubblico Ministero di turno.

– Claudia Monaco –



























Un commento

  1. Risorse

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*