Sorpresi ad innaffiare 200 piante di canapa indiana. Arrestati due uomini nel Cilento





































I militari della Stazione dei Carabinieri di Pollica, coordinati dalla Compagnia di Vallo della Lucania diretta dal Capitano Mennato Malgieri, ad Agnone hanno arrestato due uomini originari della provincia di Napoli, il 53enne P.G., commerciante, e il 33enne G.A., responsabili del reato di produzione illecita di sostanze stupefacenti.

Dopo i controlli effettuati dai Carabinieri guidati dal Maresciallo Brogna, i due uomini sono stati sorpresi ad innaffiare 200 piante alte circa 1 metro e 80 ciascuna, appartenenti alla famiglia delle “cannabinaceae” del genere “cannabis sativa – varietà indica”, da cui si ricava la marijuana.

I militari dopo aver individuato alcune piante di canapa indiana si sono appostati per attendere chi avrebbe provveduto alla cura e alla innaffiatura delle stesse e dopo diverse ore di attesa gli appostamenti hanno dato il risultato sperato.







Il 53enne e il 33enne sono stati sorpresi con delle taniche di acqua intenti ad innaffiare le piantine coltivate.

La piantagione avrebbe fruttato chili di sostanza stupefacente per un notevole valore sul mercato della droga. Contemporaneamente è stato sequestrato 1 kg di marijuana già essiccata e pronta per essere venduta.

Gli arrestati sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Vallo della Lucania a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

– Miriam Mangieri –































Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*