Si è costituito Omar Addoum, il marocchino sfuggito ai Carabinieri a Satriano di Lucania Il ragazzo è accusato di associazione a delinquere e furto















È durata 4 giorni la fuga di Omar Addoum, 24 anni, che all’alba di venerdì scorso è sfuggito alla cattura a seguito di un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emanata dalla Procura di Livorno, per un’indagine che ha portato all’arresto di 51 persone di nazionalità marocchina dedita ai furti e commercializzazione di pannelli solari.

Il giovane marocchino si è costituito presentandosi davanti ai Carabinieri di Satriano di Lucania.

Quando i Carabinieri della Compagnia di Potenza hanno bussato alla porta dell’appartamento situato nel centro abitato di Satriano di Lucania, Omar è riuscito a scappare via lanciandosi dal balcone posto al secondo piano.





Nei minuti successivi alla sua fuga e fino a quando si è costituito, i Carabinieri hanno controllato palmo a palmo tutto il territorio. Il giovane si è sentito accerchiato e, quando aveva le ore contate, ha pensato di costituirsi.

Il fratello di Omar, Yassin, venerdì mattina non ha opposto resistenza ed è stato trasferito nel carcere di Potenza. Per entrambi l’accusa mossa dalla Procura livornese è di associazione a delinquere e di furto.

Il 24enne è stato sottoposto al fermo e si trova ora a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

– Claudio Buono –


  • Articolo correlato:

10/11/2017 – Satriano di Lucania: colpito da mandato d’arresto, scappa dal balcone prima dell’arrivo dei Carabinieri

















Un commento

  1. Bravo sei braavo a papa bravo

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*