Si appropria indebitamente di 14 quadri di valore. Nei guai un avvocato di Altavilla Silentina





















Quattordici quadri dal valore di 210mila euro dell’artista Fernando Mangone, originario di Altavilla Silentina, sono stati ritrovati dai Carabinieri nell’abitazione di un avvocato che era incaricato alla vendita delle opere.

I quadri sono stati riconsegnati a Mangone che fa parte degli “Artisti della collezione Sgarbi” ed è stato indicato come talento emergente dal critico d’arte Paolo Levi.

Le indagini sono state effettuate dai Carabinieri della Compagnia di Battipaglia, diretti dal Maggiore Erich Fasolino, e sono scattate dopo la denuncia dell’artista a cui l’avvocato, anch’egli originario di Altavilla Silentina, aveva garantito che le operare sarebbero state esposte nelle sedi di un istituto di credito nazionale.







Il professionista è stato indagato per appropriazione indebita delle opere d’arte e i militari hanno dato esecuzione a un decreto di perquisizione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno.

– Claudia Monaco –

 



















Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*