“Sempre meno vocazioni”,i frati di Polla lasciano la chiesa “Cristo Re”per la missione evangelica























La chiesa “Cristo Re” di Polla non sarà gestita più dai frati del convento francescano di Sant’Antonio.

La notizia, da tempo nell’aria è diventata cosi certezza dopo l’annuncio dei frati durante la celebrazione di una messa. I frati torneranno cosi tra la gente, senza incarichi specifici ma semplicemente portando la loro opera evangelica e spirituale a supporto della comunità.

La chiesa sarà amministrata dal parroco don Luigi Terranova fino alla nomina del nuovo parroco da parte del Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro S.E. Mons. Antonio De Luca.







Una situazione dettata soprattutto dalle sempre più esigue vocazioni religiose e con conventi in gran parte d’Italia che rischiano di chiudere.

La crisi religiosa ha investito senz’altro anche il Vallo di Diano ma forte è la resistenza per sopperire al disagio.

I frati di Polla, oltre a gestire il Santuario di Polla, supporteranno anche il Convento di San Francesco a Padula.

Non andranno via – ha spiegato don Luigi Terranovama torneranno al loro compito naturale sollevandosi da quella che è l’attività pastorale di una parrocchia”.

Un saluto previsto da tempo ma che, tuttavia, come sottolinea don Luigi “non ci aspettavamo che diventasse certezza attraverso una formale richiesta dei frati al Vescovo”.

“Ovviamente – conclude – saranno sempre qui in mezzo a noi a supportare con la loro presenza l’attività religiosa”.

– Claudia Monaco –



























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*