Scuola e attività alternative. Terminato il progetto “Scuola Viva” dell’Istituto Comprensivo di Teggiano



































Si è svolta questa mattina, presso la scuola media “G. Pascoli” di Teggiano, la manifestazione conclusiva del progetto dal titolo “Scuola Viva. Più inclusivi… Più incisivi”.

Vari sono stati i partner del progetto come la FO.SA.PA S.r.l., la Jobis Formazione Srl, la Cooperativa Sociale Volo Alto, la ASD Arechi Rugby e la Fondazione MIdA. Scuola viva, che è un progetto regionale giunto alla seconda annualità, si è svolto da maggio a luglio e ha coinvolto circa 60 alunni. Erano previsti 4 moduli formativi che sono: Junior class… Malta, Comunicando, Rugby… c’è posto per tutti! e Scuole in Grotte.

La FO.SA.PA. è un ente di formazione che da anni è presente sul territorio in maniera attiva e ha avuto è piacere di essere d’aiuto all’Istituto Comprensivo di Teggiano nella realizzazione di questo progetto – dichiara la rappresentante FO.SA.PA. Alessia Del Pomo – Sono dei progetti molto interessanti perché offrono la possibilità ai ragazzi di svolgere attività extrascolastiche attraverso dei moduli che permettono loro di vivere la scuola in modo alternativo e più interessante. Siamo fortemente entusiasti di aver contribuito a questo progetto che ha avuto un riscontro positivo nei ragazzi e ha permesso di mostrare ai ragazzi un’altra visione del nostro territorio legato a tutte le possibilità che offre”.







Non appena la Regione Campania ha programmato questa attività, noi come Istituto abbiamo subito aderito – aggiunge il dirigente scolastico Salvatore GalloSiamo l’unico Istituto Comprensivo del Vallo di Diano che ha visto finanziato il progetto Scuola Viva. Oggi si chiude la seconda annualità e ha prodotto dei risultati soddisfacenti soprattutto in termini di apprendimento da parte degli alunni che hanno arricchito la loro formazione. Hanno praticato uno sport diverso come il rugby, hanno fatto uno stage a Malta approfondendo la conoscenza della lingua inglese e hanno avuto la possibilità di conoscere il territorio attraverso laboratori didattici realizzati presso le Grotte di Pertosa – Auletta e per l’ultimo il modulo ‘Comunicando’. L’influenza sullo studente penso sia stata positiva perché i ragazzi hanno avuto la possibilità di mettersi alla prova con attività diverse al di là delle attività proprie della scuola. Quando l’alunno è stimolato con attività diverse e incuriosito con proposte alternative senz’altro la risposta è positiva”.

L’occasione è servita al preside Gallo per rivolgere un saluto a tutta la comunità scolastica dell’Istituto “Pascoli” di Teggiano che da domani a causa del suo pensionamento sarà retto dalla dirigente scolastica Rosaria Murano.

Presente tra gli altri Marco Baione della Jobiz Formazione, la psicologa Lucia Granata e il consigliere Maddalena Chirico. A tutti i ragazzi che hanno preso parte al progetto è stato anche consegnato un attestato di partecipazione.

– Annamaria Lotierzo –

 

 

 































Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*