Scoperto ad estrarre abusivamente roccia calcarea da una cava di San Gregorio Magno. Un denunciato Sequestrata un'area di circa 350 metri quadrati ed uno scavatore



























I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Buccino, nell’ambito di controlli del territorio per prevenire e reprimere attività che danneggiano l’ambiente, hanno scoperto dei lavori di scavo abusivi in località “C. Martucci-Peticchio” a San Gregorio Magno.

Ad insospettire i militari è stato il transito di autocarri carichi di materiale litoide e così, percorrendo il versante collinare, hanno sorpreso uno scavo in corso finalizzato all’estrazione di roccia calcarea che interessava un’area di circa 350 metri quadrati ed aveva raggiunto una profondità media di 4 metri per un quantitativo stimato di roccia prelevata pari a 1300 metri cubi che ha comportato significative modifiche allo stato dei luoghi.

Gli accertamenti e le verifiche condotte dai Carabinieri Forestali hanno consentito di scoprire che i lavori erano abusivi, che l’area interessata è di proprietà del Comune di San Gregorio Magno e che inoltre si tratta di zona sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale.







Dopo aver identificato l’autore del reato, i militari lo hanno denunciato alla Procura della Repubblica e hanno sequestrato l’area di cava e lo scavatore utilizzato per l’illecita estrazione di roccia calcarea.

– Chiara Di Miele –

 

 

 

 



























Un commento

  1. Pasquale lombardi says:

    Una vera e propria cava!!

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*