Sapri, omicidio Antonietta Ciancio. Arresti domiciliari per Gabriele Milito, marito della vittima Il ragioniere sarà sottoposto ai domiciliari in un'abitazione di Tortorella





























Il Tribunale del Riesame ha accolto positivamente la richiesta degli avvocati Lentini e Brandi relativamente alla misura degli arresti domiciliari per Gabriele Milito, detenuto nel carcere di Potenza perché accusato dell’omicidio volontario della moglie, l’insegnante Antonietta Ciancio, uccisa con un colpo di pistola alla nuca il 29 aprile.

Il ragioniere Milito, in attesa di giudizio, sarà sottoposto ai domiciliari in un’abitazione di sua proprietà nel comune di Tortorella, lungo la Statale 16.

La richiesta dei domiciliari era stata presentata dai suoi legali al Tribunale del Riesame dopo che il Giudice per le indagini preliminari aveva confermato l’arresto e la detenzione nel carcere di Potenza. La richiesta dei domiciliari, come scritto nella memoria difensiva del ragioniere, nasce dal fatto che si tratta di una persona incensurata e nei cui confronti non vi era mai stata alcuna segnalazione, senza alcuna intenzione di fuggire, altrimenti avrebbe potuto farlo precedentemente alla scoperta dell’omicidio della moglie e soprattutto ultrasettantenne.






Il ragioniere più volte, come riportano gli avvocati Lentini e Brandi, ha avuto dei malori nel carcere di Potenza. Grande la soddisfazione dei legali Lentini e Brandi per il risultato ottenuto per il loro assistito.

– Maria Emilia Cobucci –


  • Articoli correlati:

9/5/2018 – Sapri, omicidio Antonietta Ciancio. L’autopsia conferma la morte con un colpo di arma da fuoco

6/5/2018 – Sapri, omicidio Antonietta Ciancio. Chiesti gli arresti domiciliari per il marito Gabriele Milito

4/5/2018 – Sapri, omicidio Antonietta Ciancio. Il procuratore Russo:”Non si è trattato di un colpo accidentale”

2/5/2018 – Omicidio a Sapri, 69enne uccisa con un colpo di arma da fuoco alla tempia. Arrestato il marito

























Un commento

  1. Senza voler entrare nel merito della vicenda…. Lungi da me….!!!! L unica riflessione che mi sovviene : ma la vita umana? Vale ancora qualcosa?…. E poi…. Ma se dopo un omicidio…. Cioè il delitto per eccellenza…. Non si dà una detenzione GIUSTA…. Allora quale è il messaggio che vogliamo che passi?….

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*