Sapri: Dal 17 Marzo al 18 Maggio mostra “Le orme di Caravaggio nella Napoli del 600”



























Oggi pomeriggio, alle ore 17:00, presso il Centro Polifunzionale “Cesarino” di Sapri, si terrà l’inaugurazione della mostra “Le orme di Caravaggio nella Napoli del ’600″, un nuovo appuntamento cilentano con l’’arte curato da Don Gianni Citro e realizzato in collaborazione con il Comune di Sapri e grazie al contributo della “Banca del Cilento e Lucania Sud”.

La mostra, che sarà aperta tutti i giorni dal 17 Marzo al 18 maggio, dalle ore 9:30 alle ore 13:30 e dalle 15:30 alle 19:30, è un’’occasione unica per tornare a misurarsi con la grande influenza esercitata da Michelangelo Merisi da Caravaggio durante i suoi soggiorni nell’’Italia meridionale e in particolare nella capitale del viceregno nel primo Seicento, un’’influenza profonda e duratura che si estese a tutto il secolo successivo e che segnò una rivoluzione culturale, estetica, sociale e antropologica.

L’’apparizione in città, intorno al 1607, di quel capolavoro assoluto dell’’arte che è la tela delle Sette opere di Misericordia sconvolse la maniera di rappresentare la realtà, travolgendo la sensibilità di decine di artisti che cambiarono per sempre il destino dell’’arte. Battistello Caracciolo, Carlo Sellitto, Andrea e Nicola Vaccaro, Filippo Vitale, Luca Giordano, Pacecco De Rosa, Fabrizio Santafede, Agostino Beltrano,  sono alcuni dei protagonisti della mostra che si spingerà fino a pittori già settecenteschi come Francesco Solimena, Lorenzo De Caro e Pietro Bardellino.







La mostra è stata pensata come viaggio all’’interno di due grandi temi del caravaggismo napoletano: “La passione e l’’estasi sono i veri protagonisti di questo progetto espositivo – secondo quanto dichiarato dal curatore Don Gianni Citro – “fenomeni dello spirito e del corpo, terra di confine e di scontro fra le tenebre e la luce, tra giudizio e salvezza, spazio di azione del mistero e dello stupore che sorprende l’’uomo, spesso turbato e confuso, ma il più delle volte felice per l’’esperienza mistica””.

– redazione –


 



























Comments are closed.