Sapri: Controlli fiscali sugli yacht sequestrati durante i controlli ai cantieri navali



















In seguito al sequestro di cinque cantieri navali nel Golfo di Policastro, effettuato nei giorni scorsi dai Carabinieri della Stazione di Sapri, la Procura di Lagonegro, come riportato dal quotidiano La Città di Salerno, ha aperto una nuova indagine.

Gli uomini della Guardia di Finanza di Sapri, diretti dal tenente Ciro Fanelli, con l’obiettivo di combattere l’evasione fiscale e scovare le ricchezze non dichiarate, controlleranno gli uffici dei cantieri navali ed eseguiranno accertamenti patrimoniali su tutti i proprietari delle imbarcazioni sequestrate. Gli scafi, tutti costosi, richiedono un notevole impegno di spesa per la manutenzione e l’armamento e per questo motivo, attraverso l’anagrafe tributaria, sono già partite le verifiche.

I finanzieri verificheranno anche se a usare le imbarcazioni siano i reali intestatari o se siano stati utilizzati dei semplici prestanome per evadere il fisco. Al momento sono dieci le persone denunciate e più di 300 le imbarcazioni poste sotto sequestro. Durante l’operazione, come ricorda il quotidiano salernitano, sono state sequestrate barche a vela, motoscafi, yacht e un gommone della Guardia Costiera.






– redazione –


  •  Articolo correlato

20/03/2014 – Sapri: Controlli ai cantieri navali. 5 sequestri e 10 denunce


 

 























Comments are closed.