Sanza: sequestrati orologi e portapenne venduti senza licenza. Gli oggetti devoluti alla Pro Loco



















Nello scorso mese di maggio la Tenenza della Guardia di Finanza di Sapri ha elevato un verbale a carico di un uomo residente nel Napoletano dopo essere stato scoperto lungo la Strada Statale 517, al bivio con il territorio comunale di Sanza, mentre vendeva senza licenza del Comune orologi da parete, orologi da tavolo, portapenne e portafotografie.

Di conseguenza le Fiamme Gialle nell’occasione sequestrarono circa 200 oggetti che l’uomo stava vendendo per strada e la merce fu depositata presso il Comando della Polizia Municipale di Sanza.

Siccome nel frattempo non è stato pagato il verbale elevato si è proceduto alla confisca dei beni sequestrati che sono stati successivamente devoluti a favore della Pro Loco di Sanza.






Il sodalizio presieduto da Vittorio Breglia si occuperà dunque di donare in beneficenza gli orologi, i portapenne e i portafotografie oggetto del sequestro.

– Chiara Di Miele –























Un commento

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*