A Sant’Arsenio “Riflessioni sulla Violenza di Genere” in occasione della Festa della Donna L'avvocato Giordano:"C'è bisogno di più formazione e più operatori che siano al fianco delle vittime"





























Si è tenuto ieri pomeriggio a Sant’Arsenio, presso l’Auditorium Comunale, in occasione della Festa della Donna, l’incontro “Riflessioni sulla Violenza di Genere“.

Dopo i saluti del sindaco Donato Pica, sono seguiti gli interventi di Arsenio Pecora, Presidente della Consulta Comunale dei Servizi Sociali, dei componenti della stessa Consulta, Rachele Mangieri, Rosanna Pistone e Maddalena Costa, di Michelina Lammardo, operatrice specializzata sui temi della violenza di genere.

Ringrazio coloro i quali hanno collaborato con il Comune – ha esordito il primo cittadino – consentendo la realizzazione di questo evento, il Piano Sociale di Zona Ambito S10, il Centro Antiviolenza Aretusa e la Consulta Comunale dei Servizi Sociali. Il tema purtroppo è di pregnante attualità perché quasi quotidianamente riceviamo notizie di delitti indicibili, che spesso si consumano in ambito familiare”.






Anche quest’anno il Centro Aretusa ha aderito allo sciopero globale delle donne  dichiara Michelina Lammardo – che intendono protestare contro ogni forma di violenza ricevuta dagli uomini, contro l’obiezione di coscienza che spesso non consente alla donna di decidere liberamente del proprio corpo. Il Centro è un luogo ove la donna è libera di raccontarsi senza paura di essere giudicata. Forniamo, infatti, dei servizi gratuiti e la possibilità di parlare con operatrici specializzate in pieno anonimato”.

Sono necessari più Centri Antiviolenza, più formazione e più operatori che siano al fianco delle donne vittime di violenza – ha concluso l’avvocato Elisabetta Giordano In questo giorno voglio ricordare Giovanna Curcio e Annamaria Mercadante, vittime di una tragedia avvenuta nel nostro territorio qualche anno fa”.

– Miriam Mangieri –

























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*