Sant’Arsenio: il Comune non può gestire le strutture sportive, le associazioni si offrono gratuitamente "In queste situazioni i cittadini hanno l'obbligo di fare la propria parte"



































Lo scorso 13 settembre la Giunta comunale di Sant’Arsenio, guidata dal sindaco Donato Pica, ha deliberato di affidare esternamente la gestione, l’uso e la manutenzione degli impianti sportivi comunali, tra cui il campo da calcio in zona Difesa, i campi da tennis e calcetto, gli spazi liberi e la palestra, la nuova palestra polivalente.

Le associazioni sportive di Sant’Arsenio, ASD Indomita Sant’Arsenio, ASD Janus Sant’Arsenio, ASD Valdiano Pallacanestro, ASD Ever Green, venute a conoscenza dell’impossibilità per il Comune di gestire le strutture anche per la carenza di personale, oggi hanno provveduto, in maniera unitaria, a protocollare un’istanza con la quale si sono offerte di gestire gratuitamente tutti gli impianti.

Naturalmente la gestione avverrebbe in nome e per conto del Comune che così continuerebbe a detenere la titolarità piena delle strutture e a ricevere tutte le somme che saranno incassate per l’uso delle stesse.







Siamo consapevoli delle difficoltà che un impegno simile comporta, – fanno sapere i rappresentanti delle associazioni sportive – ma per il bene del paese e dei tantissimi ragazzi che frequentano le nostre attività non potevamo sottrarci a tale impegno civico, riconosciamo le difficoltà che incontra il nostro Comune e siamo convinti che in queste situazioni i cittadini hanno l’obbligo di fare la propria parte anche come in questo caso gratuitamente“.

– Chiara Di Miele –

































Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*