Sant’Arsenio: firmata un’intesa con Confcooperative Federabitazione per il rilancio di Borgo Serrone

































Il Comune di Sant’Arsenio e Confcooperative Federabitazione Campania hanno sottoscritto un Protocollo d’Intesa per lo sviluppo e l’utilizzo in chiave turistica del Borgo Serrone.

Oggetto dell’accordo è la ricerca di finanziamenti per housing sociale, azioni di informazione sull’ospitalità del Borgo Serrone e corsi di formazione per figure specializzate nell’ambito dell’offerta turistica. Il complesso, ristrutturato in ottica recettivo/alberghiera, è l’oggetto della firma di un accordo tra il Comune e Confcooperative Federabitazione Campania.

“Un accordo corposo – spiega il sindaco Donato Pica – che propone la ricerca di finanziamenti in tutte le sedi competenti per la realizzazione di iniziative di housing sociale. Ed in tal senso siamo già ai primi passi con la Regione Campania”.






Nel centro storico di Sant’Arsenio l’Ente Comune dispone di una decina di immobili di differente cubatura con destinazione abitativa, turistica, convegnistica e ristorativa. Per questo l’amministrazione Pica intende favorire il loro utilizzo da parte di giovani in ambito lavorativo, giovani che dovranno essere opportunamente formati e proprio questo è un ulteriore punto sostanziale dell’accordo con Confcooperative Campania.

“Prevediamo azioni mirate – precisa Pica – di preparazione e formazione di giovani che volessero cimentarsi nella gestione diretta dell’offerta turistica del Serrone, magari ricorrendo alla costituzione di cooperative. Cercheremo di seguire una serie di percorsi con partner tecnicamente competenti per riempire di contenuti questa offerta che nei prossimi mesi andremo a presentare in un complesso territoriale molto più ampio”.

– Claudia Monaco –

 

























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*