Sanità: L’Asl risparmia 7 milioni di euro di interessi. Disposto pagamento dei debiti scaduti per oltre 52 milioni



































Con una nota inviata al Presidente della Giunta Regionale – Commissario ad acta per il Piano di rientro, on. Stefano Caldoro ed al Sub Commissario ad acta, prof. Ettore Cinque, il Direttore Generale dott. Antonio Squillante ha fatto il punto sulla rendicontazione e sugli adempimenti posti in essere dall’Asl Salerno in relazione all’Avviso Pubblico per il pagamento dei debiti scaduti della pubblica amministrazione. In particolare, il manager ha comunicato che sono state completate procedure riferite alle seguenti categorie:

– Crediti derivanti da fatture non azionate già oggetto di liquidazione

– Crediti su titoli esecutivi per i quali si intende rinunciare a tutti gli oneri accessori







– Crediti su titoli  definitivamente esecutivi

Nei termini previsti dal bando sono stati effettuati pagamenti per un totale di 52.518.500,08 euro, tale operazione ha consentito all’Azienda di conseguire un risparmio di 6.924.261,73 euro per interessi non corrisposti.  Il Direttore Generale ha, poi, precisato che ulteriori adesioni sono pervenute fuori termine, mentre altre richieste non rientranti nelle categorie sopra citate, per un ammontare di euro 82.630.793,98. A tal fine l’ASL ha chiesto alla Struttura Commissariale di valutare la possibilità di rendere disponibili  risorse aggiuntive per soddisfare i creditori succitati.

“L’assegnazione di ulteriori risorse aggiuntive – afferma Antonio Squillante – consentirà di continuare nell’azione di risanamento dell’Azienda. Con l’Avviso Pubblico siamo riusciti ad ottenere un risparmio considerevole per le casse dell’Azienda pari a circa 7 milioni di euro”.

– redazione –


 

































Comments are closed.