San Pietro al Tanagro: Giovani fotografano gli ingressi delle abitazioni. Allarme, poi rientrato, tra i residenti





































http://farm6.staticflickr.com/5478/12677965903_efe573989c_n.jpgDiversi ragazzi che, con un apparecchio in mano, hanno attraversato le vie del paese, fermandosi davanti alle abitazioni, hanno attratto, negli scorsi giorni, la curiosità di alcuni residenti di San Pietro al Tanagro. Curiosità che in alcuni si è trasformata in preoccupazione quando l’apparecchio (un tablet) è stato utilizzato dai giovani per fotografare gli ingressi di ciascuna abitazione. Azione che ha indotto dei cittadini a chiedere spiegazioni su quanto stessero facendo e su chi fossero. Al che i ragazzi hanno chiarito le proprie intenzioni, non mostrando, però, alcun tesserino di riconoscimento. Cosa che ha insospettito ed indispettito alcuni residenti, tanto da richiedere l’intervento della Polizia Municipale e dei Carabinieri che hanno spiegato agli ignari cittadini che i ragazzi erano degli operatori incaricati di rilevare sul campo i numeri civici.

L’attività rientra, infatti, nel progetto AIRT (agenzia innovazione e ricerca territoriale) realizzato dalla Comunità Montana Vallo di Diano e relativo ad una campagna ricognitiva volta alla rilevazione della numerazione civica e della toponomastica nei 15 comuni valdianesi.

“Gli operatori sono già stati in diversi comuni del Vallo – ha sottolineato il presidente dell’ente montano, Raffaele Accetta – ed effettuano i rilievi richiesti attraverso un apposito programma installato sul tablet. Per quanto riguarda il tesserino identificativoha precisatodeve essere controfirmato anche dal sindaco del paese coinvolto e deve essere sempre mostrato. Se non è successo, è grave. Ad ogni modo tocca alle amministrazioni comunali, di volta in volta interessate dalle attività, informare la cittadinanza”.







Il sindaco di San Pietro al Tanagro, Domenico Quaranta, ha sottolineato, al riguardo, di aver firmato i tesserini e di aver informato la cittadinanza attraverso un pubblico avviso sul quale si leggeva che “dallo scorso 27 gennaio personale incaricato e munito di apposito tesserino di riconoscimento si muoverà sul territorio comunale per compilare le schede di censimento. Si invita la cittadinanza a collaborare”. I giovani operatori si sposteranno, nelle prossime settimane, negli altri centri del Vallo.

– Cono D’Elia –

tipo san pietro al tanagro


 

































Comments are closed.