Salvitelle: Il viceparroco la invita ad allontanarsi dalla Chiesa, lei si rifiuta e lui sospende la Messa



























Potrebbe finire a colpi di carta bollata la vicenda che ha avuto come teatro, ieri pomeriggio, la chiesa di San Sebastiano ubicata nel centro di Salvitelle. Protagonisti un sacerdote, il viceparroco del paese Padre Ivan Francisco Miranda Zamarriego di origini peruviane e la signora Giuseppina Scelza che, tra l’altro, è colei che ha denunciato l’accaduto.

Questi i fatti: durante la celebrazione della Santa Messa, subito dopo aver terminato l’omelia, il sacerdote si rivolge alla donna che era seduta in fondo alla navata della chiesa invitandola ad uscire fuori. La donna non capisce che “l’invito” era rivolto a lei; il sacerdote,  a questo punto, si toglie i paramenti indossati per celebrare la Messa e si avvia verso il banco dove è seduta la donna invitandola per la seconda volta ad uscire fuori dalla chiesa ritenendola, probabilmente, “oggetto di disturbo”. La signora Giuseppina non incassa l’affronto e, anzi, risponde al sacerdote ribaltando l’invito “io da qui non mi muovo – racconta di avergli detto la signora – la Messa è di tutti. Se vuole, se ne vada lei”.

Il sacerdote non se lo fa ripetere due volte e, abbandonando la Messa a metà celebrazione, esce fuori dalla chiesa lasciando di stucco i fedeli che avevano preso parte alla funzione. “Io non capisco perché mi ha cacciato – ha dichiarato la signora Giuseppina – e mi meraviglia che un sacerdote si sia comportato in questo modo. Ho anche contattato il mio avvocato che sta valutando se ci sono gli estremi per poterlo denunciare e, se dovessi ottenere un risarcimento danni, lo devolverò per intero in beneficenza”. Il sacerdote peruviano, dopo un po’ di tempo, accogliendo l’invito degli altri parrocchiani, è ritornato in chiesa ed ha terminato di celebrare la Messa.





– Erminio Cioffi – ondanews –





























Comments are closed.