Salerno: Bomba molotov e lettera di minaccia al Presidente Iannone





































Trovate questa mattina, di fronte la sede di Fratelli d’Italia, in via Roma a Salerno, una lettera di minaccia e una bottiglia molotov indirizzata al presidente della Provincia di Salerno, Antonio Iannone.

A rinvenire bottiglia incendiaria e lettera, un dipendente della sede del partito al secondo piano di via Roma numero 28. Sono in corso indagini della Digos della Questura di Salerno.

“Gli agenti della Digos di Salerno, che ringrazio per la tempestività e la disponibilità che sempre dimostrano nei confronti del nostro mondo politico – dichiara Iannone – mi hanno consigliato di sporgere formale querela per questo ennesimo atto di intimidazione ricevuto che naturalmente mi lascia assolutamente sereno e tranquillo rispetto al prosieguo dell’attività politica ed istituzionale.”







“Purtroppo – continua – devo registrare che non è la prima volta che sono oggetto di queste attenzioni. Negli anni ho visto recapitarmi coltelli, proiettili, ma sono sicuro che anche questo episodio attiene a quel brodo ideologico. Purtroppo, la madre degli imbecilli è sempre incinta. Noi andiamo avanti con la nostra attività politica ed istituzionale, forti della convinzione che queste persone rappresentano soltanto un momento patologico della nostra società che è sana e voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno già fatto pervenire la loro solidarietà”.

Intanto, solidarietà a Iannone è stata espressa dal presidente di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale, Giorgia Meloni: “Mi auguro che gli inquirenti possano tempestivamente far luce sul caso e individuare i responsabili – ha dichiarato – Simili atti intimidatori, infatti, non possono e non devono essere sottovalutati e dimostrano che ancora oggi, in alcuni ambienti, esiste la volontà di soffocare il confronto democratico con la violenza ideologica, per rigettare l’Italia indietro di 40 anni. Se conosco bene Antonio Iannone so che le ignobili minacce ricevute non sortiranno l’effetto desiderato da questi vigliacchi personaggi. Anzi – ha concluso Meloni – saranno un’ulteriore spinta per continuare ad essere un solido punto di riferimento istituzionale e politico per tutta la comunità cittadina della provincia di Salerno. E ovviamente ci troverà al suo fianco”.

– redazione –


 

































Comments are closed.