Sala Consilina: Presentata la relazione di fine mandato dell’Amministrazione Ferrari tra passato e prospettive future



























Si è tenuto ieri, presso l’Aula Magna delle scuole elementari in Via Matteotti a Sala Consilina, l’incontro pubblico con la presentazione della relazione di fine mandato (2009 – 2014) dell’Amministrazione Ferrari.

Il sindaco ha dato inizio all’incontro ricordando che la relazione rappresenta una tappa obbligatoria per offrire una forma di rendiconto ai cittadini su ciò che si è svolto nel corso dei cinque anni del mandato: non è solo il punto di arrivo di un percorso, ma anche quello di inizio per chi andrà ad amministrare Sala in futuro. Ferrari ha sottolineato quanto l’instabilità dei vari Governi che si sono alternati alla guida del Paese e la lontananza della Provincia e della Regione abbiano reso molto difficile l’azione amministrativa, appesantita anche da un patto di stabilità che è lontano dai bisogni reali dei cittadini e da ritardi nello stanziamento di fondi indispensabili per favorire una crescita armonica della comunità. Il sindaco ha posto l’attenzione su alcuni punti fondamentali, come quello relativo al personale, uno dei settori più colpiti dalle norme restrittive della spesa pubblica, e ai lavori pubblici, con un particolare riferimento all’adeguamento di diversi plessi scolastici presenti sul territorio salese, “interventi che rappresentano il fiore all’occhiello dell’Amministrazione”, come sottolineato dal sindaco.

Sono state presentate le opere avviate e realizzate nel corso dei cinque anni di mandato, tra cui i lavori di ristrutturazione e ammodernamento dell’asilo nido comunale, quelle in corso di realizzazione (come  la sistemazione della viabilità del centro storico tratto largo Ugo Bassi‐Via cravatta con innesto sulla s.s. 19 – I lotto funzionale) e quelle finanziate in corso di cantierizzazione, tra le quali l’adeguamento del campo sportivo “O. Rossi” e l’adeguamento sismico Scuola Elementare Plesso principale. Non poteva mancare un riferimento alla vicenda tribunale, una chiusura che Ferrari ha definito “una vera ingiustizia” contro cui continuerà a combattere con tutte le forze; riguardo all’indebitamento del Comune, Ferrari ha fatto riferimento al decreto “pagadebiti” del governo Monti e ai mutui accesi per pagare le imprese in difficoltà.







“Alla prossima tornata elettorale noi ci saremo” ha affermato Ferrari, che non potrà più candidarsi come sindaco, ma che affiancherà chi vorrà dialogare e lavorare nella continuità dei progetti portati avanti negli scorsi anni. Nessun nome ufficiale è uscito fuori dall’incontro, ma si preannuncia una campagna elettorale che coinvolgerà sicuramente tutta la popolazione salese. E’ possibile consultare l’intera relazione sul sito Internet del comune di Sala Consilina.

– Filomena Chiappardo –


 



























Comments are closed.