Sala Consilina: Andrea Di Maria scelto da Ermanno Olmi per essere tra i protagonisti del film sulla “Grande Guerra”



























Andrea Di Maria, giovane attore di Sala Consilina, dopo i successi ottenuti a teatro, prima con la compagnia di Scarpetta e poi con Vincenzo Salemme, inserisce un altro importante tassello nel mosaico della sua brillante carriera. Andrea infatti è stato “costretto” a fare le valigie e ad “emigrare” al nord per far parte del cast di attori che saranno i protagonisti del prossimo film che il maestro Ermanno Olmi dedicherà alla Grande Guerra.

Set del film sarà l’altopiano di Asiago, quel bastione compatto che si distende tra Veneto e Trentino e che espande e apre lo sguardo della montagna. Quelle distese di prati e boschi che attraversano l’Altopiano, ferite profondamente dalle bombe e dalle trincee della Prima Guerra Mondiale, diventeranno dunque i luoghi d’elezione delle riprese e si ispireranno ai racconti di Toni Lunarda, un vecchio pastore narratore di storie che di quella guerra era stato protagonista.

Andrea ha raggiunto questo prestigioso traguardo soltanto grazie alla sua bravura. Inizia da giovanissimo a calcare i piccoli palcoscenici amatoriali di Sala Consilina e dintorni, è soltanto un adolescente ma già sono in tanti a parlare di lui e ad apprezzarlo per la sua bravura e la sua naturale capacità di far ridere.







Un talento sprecato se “limitato” soltanto ai confini di Sala Consilina e del Vallo di Diano. Non ci vuole molto però per farlo “sconfinare” perchè la compagnia di Mario Scarpetta si accorge di lui, fa un provino e viene scritturato. Inizia così a farsi conoscere da un pubblico più ampio e tra questo pubblico c’è ancandrea di mariahe Vincenzo Salemme che si “innamora” di lui e così Andrea inizia a lavorare con la sua compagnia e a calcare i palcoscenici di molte città d’Italia. Definire Andrea un attore di teatro, però, è riduttivo perchè lui è a tutti gli effetti quello che gli addetti ai lavori che conoscono l’inglese chiamano “one man show”. Si, perchè Andrea non solo recita, ma balla, canta, presenta. Insomma, un artista a tutto tondo che ora avrà la possibilità di dare prova anche delle sue qualità di attore drammatico e potrà farlo sotto la guida di uno dei grandi maestri del cinema italiano, Ermanno Olmi. Ad maiora semper !!!

– Erminio Cioffi – ondanews –



























Comments are closed.