Rubano materiale ferroso in un’isola ecologica a Brienza. Arrestati due fratelli rumeni





























I Carabinieri della Stazione di Brienza, insieme a quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Viggiano, hanno arrestato in flagranza di reato per furto aggravato in concorso due fratelli di 26 anni e 20 anni originari della Romania, con precedenti di polizia per delitti contro il patrimonio.

I Carabinieri, venuti a conoscenza di un furto all’interno dell’isola ecologica sita in Contrada San Giuliano di Brienza, hanno avviato immediate le indagini che hanno consentito di rintracciare nel luogo del furto i due fratelli che, poco prima, dopo essersi introdotti nell’isola ecologica forzando la rete di recinzione, avevano asportato numeroso materiale ferroso. Dopo essere stati rintracciati a bordo di un autocarro e controllati, i ragazzi sono stati trovati in possesso della refurtiva e di arnesi per lo scasso.

Gli attrezzi da scasso e il veicolo sono stati sequestrati, mentre la refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario.






I due fratelli, su disposizione del Magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Potenza, sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Viggiano, in attesa dell’udienza di convalida che si terrà presso il Tribunale di Potenza.

– Paola Federico –

























Un commento

  1. Vittorio says:

    Bravi. Neanche il tempo di allontanarsi e già catturati. Complimenti per l’alta efficienza e tempestività . Un esempio da propagandare per dimostrare che con la collaborazione dei cittadini e l’arguzia dei C.C. si possono bloccare,sul nascere, le azioni criminose.

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*