Rischio idrogeologico. Oltre 500mila euro per finanziare una progettazione della Comunità Montana Interessati i Comuni di Casalbuono, Montesano, Padula, Sala Consilina, Atena Lucana e Polla

































Con un Decreto del Ministero dell’Ambiente – Direzione generale per la salvaguardia del territorio e delle acque, la Comunità Montano Vallo di Diano ha ottenuto il finanziamento della progettazione per 563.000 euro relativamente al progetto di prevenzione del rischio idraulico ed idrogeologico del versante orientale dell’ambito, che comprende i Comuni di Casalbuono, Montesano sulla Marcellana, Padula, Sala Consilina, Atena Lucana e Polla, per un importo lavori di 18.000.000 di euro.

Nel 2015, con una delibera di Giunta, l’Ente guidato dal Presidente Raffaele Accetta ha aderito al Piano Nazionale di interventi per l’assetto idrogeologico, per presentare progetti che mirano alla mitigazione di situazioni di dissesto idrogeologico nel territorio di competenza. Nominato RUP dei progetti presentati il dottor Beniamino Curcio, Responsabile dell’Ufficio Foreste della Comunità Montana.

Nel settembre dello scorso anno la Giunta Comunitaria ha deliberato di approvare la rimodulazione del progetto relativo agli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico negli ambiti di conoide antropizzati mediante la sistemazione dei fenomeni franosi nelle aree di versante grazie ad opere di sistemazione idraulico forestali, all’eliminazione delle criticità idrauliche e mediante la riabilitazione del sistema di smaltimento delle acque meteoriche nei settori pedemontani dei versanti orientali del Vallo di Diano.






Fu così approvato lo studio di fattibilità per un importo lavori complessivo di 18.000.000 di euro riguardanti i territori di Casalbuono, Montesano sulla Marcellana, Padula, Sala Consilina, Atena Lucana e Polla. Di recente la buona notizia del finanziamento per la progettazione definitiva-esecutiva pari a 563.000 euro da parte del Ministero per gli interventi relativi a tutti i Comuni interessati dal progetto.

Il progetto di fattibilità tecnica ed economica è suddiviso in 3 lotti funzionali: Lotto 1 – località Vallone Faggio dell’Acqua e Vallone della Levata a Sala Consilina; Lotto 2 – località Vallone Sarcone a Polla e Vallone Fossa S. Ippolito ad Atena Lucana; Lotto 3 – località Vallone Lama di Filippo a Montesano sulla Marcellana, Vallone Barbanterra e Vallone Acquabianca a Casalbuono, Vallone San Leonardo a Padula. Responsabile del procedimento è il dottor Beniamino Curcio.

– Chiara Di Miele –





























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*