Rifiuti a cielo aperto. Resti di maiale, ossa animali e vecchi serbatoi a Teggiano e Sant’Arsenio





























 

E’ decisamente poco gradevole ciò che si può, purtroppo, osservare in via Difesa delle Margini a Teggiano, dove in aperta campagna qualcuno ha pensato, senza alcuno scrupolo, di gettare diversi sacchi in plastica e contenitori di cartone pieni di scarti della lavorazione della carne di maiale.

Diversi chilogrammi di grasso e cotenna lasciati in un terreno da chi, dopo la preparazione dei salumi, ha forse trovato particolarmente difficoltoso smaltire i resti come converrebbe, risolvendo la faccenda con l’abbandono selvaggio nei campi. Lo spettacolo è diventato oggetto degli scatti fotografici e di denuncia del gruppo Fb “Salviamo Teggiano”, creato proprio per segnalare questo genere di azioni incivili. Segnalazioni che, puntualmente, gli amministratori della pagina rendono note al Comune in maniera ufficiale affinchè si adoperi per la rimozione e la bonifica dei luoghi interessati dall’abbandono.








I pezzi di maiale, però, non sono l’unico caso di resti animali ritrovati e fotografati in questi giorni. Infatti un mucchietto di ossa, sempre di origine animale, galleggiano nell’acqua in bella vista all’interno di un canale. Anche in questo caso è palese l’abbandono di qualche animale senza vita di cui, nel tempo, è rimasta soltanto la carcassa, trasportata dall’acqua.

Spostandosi invece verso il territorio comunale di Sant’Arsenio, in due zone differenti, si scoprono due serbatoi dalle dubbie fatture. A giudicare infatti da ciò che si osserva sembrerebbero entrambi costruiti con dell’eternit. A fare da cornice del materiale di scarto di qualche attività abbandonato a sè stesso ai margini di un terreno.

Ancora una ferita inferta al territorio, uno scempio che imbruttisce le campagne del Vallo di Diano e, in alcuni casi, le contamina addirittura. Colpa di una mano, quella di tanti, incosciente e incurante delle conseguenze arrecate all’ambiente circostante e di quelli in cui si potrebbe incappare se colti in flagranza mentre si è intenti ad abbandonare i rifiuti.

– Chiara Di Miele –

  





























Un commento

  1. Pietro Greco says:

    I veri maiali, senza offendere i suini, sono questi ignobili criminali che devastano il nostro territorio, senza pensare che il cancro possa colpire loro e gli stessi familiari.

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*