Pulizia della Litoranea ad Eboli. Raccolti oltre 50 sacchi di rifiuti abbandonati





































Pulizia lungo la Litoranea ad opera del Comune di Eboli e di alcuni volontari per proseguire l’azione di salvaguardia della fascia costiera e dell’ambiente. Un’azione che fa seguito alle iniziative già assunte dall’assessore all’Ambiente, Emilio Masala, che con la collaborazione delle Guardie Ambientali nei giorni scorsi aveva messo in campo iniziative per una corretta raccolta differenziata, il rispetto delle regole e dell’ambiente.

Il tutto in un quadro di sicurezza predisposto dall’assessore Anna Senatore, che ha organizzato un servizio di prevenzione antincendio attraverso l’intervento del nucleo comunale di Protezione Civile.

Su iniziativa del sindaco Massimo Cariello in collaborazione con il consigliere delegato alla Sicurezza ed alle Periferie Giuseppe La Brocca, l’assessore alle Politiche Sociali Carmine Busillo che ha coinvolto nell’iniziativa anche il centro Sprar, i Vigili Urbani e la società Security Point, la costa ebolitana è stata ripulita dai rifiuti abbandonati.





Dopo l’intervento per sanzionare comportamenti illeciti che danneggiano ambiente e litorale – dice il sindaco Massimo Cariello – questa ulteriore azione segnala l’attenzione dell’Amministrazione per fascia costiera, residenti e operatori turistici. Un altro segnale importante, dopo quello del contrasto ai reati ambientali degli ultimi giorni e l’avere assicurato la raccolta dei rifiuti in un momento in cui tanti comuni sono in sofferenza. Operiamo a 360 gradi per garantire igiene e vivibilità, anche oltre le nostre competenze”.

L’intervento ha portato a riempire oltre 50 sacchi di rifiuti. “Un’azione con la quale indichiamo come la strada del rispetto dei luoghi debba essere perseguita da tutti – spiega il consigliere La Brocca – Siamo soddisfatti per il lavoro e per la collaborazione. Con noi hanno lavorato tre ospiti del centro Sprar e due addetti della Security Point. Un’azione che ha visto impegnati anche i Vigili Urbani a cui va il nostro ringraziamento”. Con Security Point e Vigili hanno operato alcuni immigrati.

Abbiamo coinvolto alcuni ospiti del centro Sprar – ha detto l’assessore comunale Carmine Busillo – per dare il senso della partecipazione e della collaborazione. Un segnale forte, per indicare come Eboli sia una città capace di lanciare messaggi importanti e creare condizioni per azioni condivise”.

– Annamaria Lotierzo – 





























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*