Provincia di Salerno. Presentato il Piano straordinario di manutenzione delle strade Canfora:"Una grande operazione, siamo al servizio dei cittadini e del territorio"



















Questa mattina, presso la sede della Provincia di Salerno, il Presidente Giuseppe Canfora insieme al consigliere delegato alla Viabilità, Antonio Rescigno, al Dirigente del Settore Viabilità, Domenico Ranesi, ai consiglieri provinciali e alcuni tecnici dell’Ente, ha illustrato il Piano straordinario di manutenzione delle strade dell’intera provincia.

Nel 2016 abbiamo avviato un lavoro di ricognizione degli interventi di manutenzione straordinaria sulla rete stradale, che ha portato a sviluppare il Catasto Stradale, cioè una planimetria di tutti i 2500 km della nostra rete stradale, con le diverse problematiche – dichiara Ranesi – Inoltre abbiamo stabilito dei criteri per effettuare gli interventi, come la valutazione della rilevanza dell’intervento in relazione alle caratteristiche della strada, oltre alle valutazioni tecniche legate a fattori di pericolosità locale o isolamento. Altro criterio fondamentale è collegato al traffico giornaliero, trasporto pubblico e numero di incidenti a km“.






La rete stradale provinciale è formata da circa 2500 km di strade e sono 150 i progetti che rientrano nel Piano straordinario di manutenzione delle strade provinciali, per un totale di circa 9.500.00o euro.

Per fine anno anno firmeremo tutte le determine di 90 progetti, che poi verranno eseguiti entro la fine dell’estate prossima – dichiara il Presidente Canfora – Partiremo anche con la strada Pisciottana, in cui i lavori sono fermi da troppo tempo, mentre sulla Fondo Valle Calore già sono iniziati i lavori. È una grande operazione che attueremo sulle strade perché siamo al servizio dei cittadini e del territorio“.

– Rosanna Raimondo – 


























Un commento

  1. Sulla SR426, gestita dalla Provincia di SALERNO; in pieno centro cittadino, a Polla, la Provincia NON toglie l’ASFALTO che ricopre il BINARIO della linea Sicignano-Lagonegro. Perchè? A cosa serve il CATASTO STRADALE se si permette il perpetuarsi , da NOVE ANNI, di una simile ILLEGALITA’ alla luce del sole?

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*