Il presidente di Palazzo Italia Bucarest visita Sant’Angelo Le Fratte per promuovere il made in Italy Il sindaco Michele Laurino: "Ci muoviamo per aprirci anche ai Balcani e far conoscere le nostre bellezze"





























Il presidente di Palazzo Italia Bucarest, Giovanni Baldantoni, ha fatto visita a Sant’Angelo Le Fratte e, accompagnato dal primo cittadino Michele Laurino, ha avuto modo di conoscere tutto ciò che offre il territorio, in ottica di una collaborazione per lo sviluppo del turismo dai Balcani al territorio santangiolese.

Il paese delle cantine e dei murales ha praticamente stregato Baldantoni. Palazzo Italia è un vero e proprio punto di riferimento, un incubatore, per le imprese italiane che operano nei Balcani, è situato nella zona commerciale di Bucarest e offre numerosi servizi alle imprese e si pone come obiettivo quello dello sviluppo commerciale e degli scambi economici e culturali tra i Balcani e l’Italia.

Soddisfatto della visita il sindaco Laurino: “Una visita costruttiva, anche perché con Palazzo Italia Bucarest sottoscriveremo un accordo di collaborazione per poi offrire dai Balcani dei pacchetti turistici alle varie agenzie. Stiamo pensando anche ad un ufficio turistico, ci muoviamo per aprirci anche ai Balcani e far conoscere le nostre bellezze”.






Praticamente affascinato della visita il presidente Baldantoni, che ha sottolineato: “L’obiettivo è quello di promuovere il made in Italy e, in questo caso, Sant’Angelo Le Fratte ha una storia ed è un borgo meraviglioso. Quindi iniziamo a lavorare per promuovere il turismo e le sue bellezze all’estero e per portare gente in Italia. Ho avuto modo di parlare anche con imprenditori del posto che stanno cercando di realizzare qualcosa e ho proposto per il territorio di fare un desk, cercando di fare eventi e gemellaggi per creare un turismo costante”.

– Claudio Buono –

Arte Sant'Angelo le Fratte Murales Sant'Angelo le Fratte

























Un commento

  1. Michele Falabella says:

    Complimenti Sindaco sei sempre attento alle cose belle della vita ed alla vita del Tuo amato Paese

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*