Presenza costante e impegno della Polizia Locale sul litorale di Eboli per assicurare sicurezza e decoro Il sindaco Cariello: "Servizio indispensabile per dare fiducia ai cittadini che chiedono tranquillità"



















Presenza costante ed impegno di tutto il corpo di Polizia Locale per assicurare tranquillità sulle strade e rispetto dell’ordinanza antiprostituzione emessa dal sindaco di Eboli. L’Amministrazione comunale aveva annunciato tolleranza zero sulle strade, soprattutto in riferimento alla fascia costiera, facendo seguito sia ai programmi comunali, sia alle richieste dei residenti.

La presenza degli uomini in divisa è indispensabile sia per il controllo concreto, sia per dare fiducia ai cittadini che chiedono tranquillità – commenta il sindaco Massimo CarielloAvevamo detto agli ebolitani che l’ordinanza antiprostituzione in litoranea non sarebbe rimasta solo un provvedimento sulla carta, ma un tassello di un’ampia azione di sicurezza e l’impegno dei nostri vigili urbani ne è una dimostrazione”.

Il servizio di controllo ha permesso di contrastare diversi comportamenti illeciti e garantire la tranquillità a residenti ed automobilisti durante l’intero periodo pasquale. Un servizio che si è concluso nel giorno di Pasquetta, con un’azione di controllo operata insieme con gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Battipaglia, guidato dalla Dirigente Immacolata Acconcia.






Il bilancio complessivo dice che gli agenti hanno identificato 93 persone e controllato 40 veicoli. Sono state rilevate ben 15 violazioni al Codice della Strada, tre i veicoli sequestrati e due denunciati per guida in stato di ebbrezza.

Tengo a rivolgere un vivo ringraziamento personale agli agenti della Polizia Locale di Eboli – aggiunge l’assessore comunale alla sicurezza Vito De Caroche nei giorni delle festività di Pasqua hanno lavorato, garantendo ai tanti turisti e famiglie servizi di prevenzione degli incidenti causati spesso, soprattutto nel giorno di Pasquetta, per guida in stato di ebbrezza”.

– Paola Federico –























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*