Polla: Sergio Sorrentino in concerto. “Servono più opportunità. Solo così i nostri talenti possono emergere”



























sergio sorrentino pollaUn auditorium gremito ha accolto Sergio Sorrentino, il chitarrista di origini pollesi che si è esibito, nella serata di ieri, nel suggestivo scenario del Santuario Francescano di Sant’Antonio di Polla.
L’evento, che ricade nell’ambito del 30esimo festival internazionale della chitarra, è stato organizzato dall’associazione Amici della Musica del Lagonegrese con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed in collaborazione con l’associazione “I ragazzi del Ponte” di Polla.
Nato a Polla 30 anni fa, Sorrentino è considerato uno dei più promettenti chitarristi italiani. Dopo essersi affermato in diversi concorsi nazionali e internazionali, intraprende una brillante carriera solistica tanto che, nel giro di pochi anni, arriva a collaborare con importanti compositori ed interpreti. Attualmente Sergio è uno dei punti di riferimento più autorevoli nel panorama chitarristico contemporaneo, suona in giro per l’Europa, incide per importanti etichette ed è anche autore di numerosi scritti sulla storia della chitarra. Il musicista pollese ha scelto il luogo in cui è nato per suonare, in prima esecuzione mondiale, le composizioni per chitarra elettrica che alcuni dei migliori compositori europei, tra cui Azio Corghi e John Strieder, hanno scritto appositamente per lui. A dar titolo al concerto “BLACKIE”, la chitarra elettrica nella musica classica contemporanea.sergio sorrentino polla2
Esibirmi a Polla è per me un immenso piacereha dichiarato Sorrentino – Si parla spesso di talento. Il talento si forma nel luogo in cui si nasce. E’ ovvio, tuttavia, che per fare il percorso che ho fatto son dovuto andar via. E’ doveroso, secondo me, lavorare, rimboccarsi le maniche, far qualcosa per rendere questo territorio più denso di opportunità. In altri posti d’Italia ciò che qui sembra impossibile succede. Più infrastrutture dedicate all’arte, alla musica, alla cultura permetterebbero a tanti talenti nostrani di emergere” ha concluso Sorrentino.

– Ananchiara Di Flora – ondanews –



























Comments are closed.