Polla: donna investita da sedia a rotelle elettrica. Al “Curto” TAC guasta e viene portata ad Eboli.





























Singolare incidente ieri mattina nella zona in cui si svolge il mercato settimanale.

Una donna di 70 anni è stata investita da un disabile che si stava spostando a bordo di una sedia a rotelle elettrica. Probabilmente per una disattenzione da parte della donna o dell’uomo che si stava spostando a bordo della carrozzina, la pensionata è stata leggermente urtata dal mezzo, ha perso l’equilibrio ed è finita a terra sbattendo la testa sull’asfalto.

Nel momento in cui è avvenuto l’incidente c’erano diverse persone che hanno subito soccorso la donna che fortunatamente non ha perso conoscenza. La signora è stata quindi trasportata al pronto soccorso del vicino ospedale “Luigi Curto” dove i sanitari le hanno prestato le prime cure.





Fino all’ingresso in pronto soccorso per la donna è andato tutto liscio, i problemi sono iniziati quando si è reso necessario far fare una TAC alla signora visto che dopo aver battuto la testa sull’asfalto aveva riportato un trauma cranico.

TAC che però non è stato possibile effettuare nel nosocomio pollese perchè da diverso tempo è fuori uso, si è così reso necessario caricare la pensionata su un’ambulanza e trasportarla all’ospedale di Eboli che dista dal “Curto” di Polla circa cinquanta chilometri.

Nel caso della signora fortunatamente non ci sono state complicazioni e se la caverà in pochi giorni, viene però da chiedersi cosa sarebbe successo o cosa potrebbe succedere se all’ospedale di Polla arriverà un paziente che necessita di una TAC con urgenza e non si potrà attendere il trasporto fino ad Eboli.

– Erminio Cioffi –


 

























Comments are closed.