Perseguita l’ex suocera e vìola divieto di avvicinarla.42enne di Polla arrestata in flagranza a Teggiano





































I Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, diretti dal Capitano Davide Acquaviva, nella notte hanno arrestato in flagranza di reato una 42enne residente a Polla per atti persecutori nei confronti dell’ex suocera, quest’ultima residente a Prato Perillo di Teggiano.

La 42enne, infatti, ha violato il divieto di avvicinamento all’anziana. Divieto che le era stato imposto ad agosto quando gli uomini del Capitano Acquaviva, dopo una serie di meticolose indagini, avevano ricostruito numerosi episodi di violenze, aggressioni, minacce ed episodi di stalking tenuti dalla donna nei confronti dell’ex suocera.

Le condotte tenute dall’arrestata si sono protratte negli anni, perchè riteneva la suocera responsabile della separazione con l’ex, mai accettata.





L’anziana, a partire dalla crisi coniugale tra i due, era stata perseguitata dalla nuora che, senza il suo consenso, entrava nella sua abitazione, appostandosi ed approfittando dei momenti in cui arrivavano ospiti in casa, pretendendo denaro a titolo di spese di mantenimento per la separazione, talvolta anche impossessandosi delle chiavi di ingresso e di oggetti presenti in casa e richiedendo dei soldi per poter restituire gli oggetti stessi. In alcune occasioni, la donna si tratteneva presso l’abitazione della vittima anche per diverse notti, fino all’ottenimento dell’importo richiesto, in alcune occasioni danneggiando gli arredi al rifiuto di consegnarle il denaro.

La 42enne è stata condotta agli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Polla.

– Chiara Di Miele –





























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*