Paziente perde la vita durante il ricovero. Rinviati a giudizio tre medici dell’ospedale di Lagonegro





































Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lagonegro, la dottoressa Rosamaria De Lellis, ha rinviato a giudizio tre medici dell’ospedale di Lagonegro con l’accusa di omicidio colposo. Si tratta del dottor Vincenzo Palo, Responsabile dell’Unità Operativa di Pneumologia, e del dottor Cosimo Del Masto e della dottoressa Maria Forestieri, entrambi in servizio nel reparto di Pneumologia.

Nel marzo del 2016 un paziente 56enne del Potentino, con una serie di gravi problematiche di salute, giunse nel reparto diretto dal dottor Palo. A causa delle critiche condizioni in cui versava smise di vivere dopo essere stato trasferito nel reparto di Rianimazione dello stesso ospedale. Il medico legale Adamo Maiese, consulente della pubblica accusa, sostiene che i tre sanitari non avrebbero effettuato sul paziente alcune indagini strumentali che avrebbero dovuto mettere in evidenza la difficoltà respiratoria e quella cardiologica dell’uomo.

La difesa dei medici, tra cui figura l’avvocato Sebastiano Tanzola, legale del primario di Pneumologia, sostiene che la terapia messa in essere, anche senza il conforto delle indagini strumentali, dava comunque già conto che i sanitari avevano individuato sia un deficit respiratorio che la sofferenza cardiaca.





A nulla sono valse le richieste della difesa di integrazione della perizia e così il giudice De Lellis ha rinviato i tre davanti al dottor Nicola Marrone per l’udienza che si terrà il 6 marzo del prossimo anno.

– Chiara Di Miele –





























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*