Parco Nazionale. Prorogato l’incarico di Direttore facente funzioni a Romano Gregorio





























Il Presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni Tommaso Pellegrino ha prorogato l’incarico di Direttore facente funzioni dell’Ente al funzionario Romano Gregorio.

L’incarico era stato conferito nell’aprile dello scorso anno e successivamente era stato prorogato altre due volte con delibere presidenziali nel mese di luglio e nel mese di ottobre. La recente proroga per Gregorio avrà la durata di tre mesi, fino al 5 aprile prossimo.

Si è provveduto alla nomina del Direttore facente funzioni del Parco Nazionale, responsabile anche delle aree marine protette di Santa Maria di Castellabate e di Costa degli Infreschi e della Masseta, per assicurare all’Ente la necessaria continuità amministrativa e gestionale nelle more dell’iter di nomina previsto dalla legge 394/1991.





Il Diret­tore del Parco è nom­i­nato, con decreto del Min­istro dell’Ambiente e della Tutela del Ter­ri­to­rio e del Mare, tra i soggetti inser­iti nell’Albo di idonei all’esercizio delle attiv­ità di Diret­tore di Parco, isti­tu­ito presso il Ministero. Pro­gramma, coor­dina ed è respon­s­abile di tutte le attiv­ità dell’Ente Parco, in par­ti­co­lare for­mula al Pres­i­dente le pro­poste per la definizione degli obi­et­tivi e dei pro­grammi da attuare, adotta gli atti di ges­tione tec­nica, ammin­is­tra­tiva e finanziaria per la real­iz­zazione dei pro­grammi dell’Ente, svolge le fun­zioni di seg­re­tario del Con­siglio diret­tivo e della Giunta esec­u­tiva.

– Chiara Di Miele –

























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*